Ettore Neri: il consiglio comunale del Comune di Pietrasanta

Preso atto che negli ultimi tempi si sono manifestate nel Comune di Pietrasanta situazioni che hanno portato all’attenzione della cittadinanza casi di affidamenti a ditte private che entravano in conflitto con le norme del TUEL, il quale come noto  vieta rapporti economici di lavoro tra l’Ente pubblico e aziende nelle quali abbiano partecipazioni a qualsiasi titolo Amministratori pubblici o loro parenti;

Considerata la comunicazione del Segretario Generale, Dott. Alessandro Paolini, prot. R. I 463 del 01.03.2019 con la quale si evidenziava effettivamente l’esistenza della ragione di incompatibilità prevista dagli articoli 61 comma 1 bis e 63 comma 1.2 del TUEL;

Rilevato che queste situazioni possono danneggiare l’immagine dell’Ente e degli stessi amministratori coinvolti

Evidenziato che casi simili devono essere assolutamente scongiurati per il presente e per il futuro,
Atteso che da una lettura dei vari affidamenti presente sull’albo online del Comune appare evidente che vi siano altri interessati alla verifica di incompatibilità di cui al TUEL ;

Considerato che analogo ragionamento deve essere fatto per le aziende/società controllate dal Comune come ad esempio la Pietrasanta sviluppo;

 

Visto il Testo Unico Enti Locali d.lgs. 267/2000, e specificatamente gli articolo 61-63-68-69 e 70,

 

INVITA

Il Segretario Comunale nella veste di referente dell’anticorruzione a procedere ad una attenta ispezione e verifica per scongiurare ulteriori situazioni, all’interno del Comune e delle Aziende a totale controllo del Comune stesso, che possano entrare in contrasto con il Testo Unico Enti Locali d.lgs. 267/2000, e specificatamente gli articolo 61-63-68-69 e 70,

Di verificare inoltre le dichiarazioni fatte da ogni amministratore in relazione alle cause di  incompatibilità.

A riferire tempestivamente al Consiglio comunale l’esito della ricognizione .

 

IMPEGNA

 

il sindaco, la giunta, i consiglieri comunali e tutti coloro che hanno incarichi politici all’interno dell’Ente o delle società partecipate, a rimuovere sin da subito, le eventuali cause di incompatibilità previste dagli articoli 61 e 63 del TUEL.

 

Ettore Neri

Capogruppo Consiliare PD

Pietrasanta, 06 aprile 2019

Share