Pietrasanta: anziani non autosufficienti e disabilità, 330 mila euro per i servizi sanitari

330 mila e 500 euro per garantire i servizi agli anziani non autosufficienti e disabili. L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti conferma lo stanziamento forte di risorse per una delle voci più importanti del programma di mandato: l’assistenza e la tutela delle fasce più deboli. Superata l’esperienza della Società della Salute, la Conferenza dei Sindaci – formata da tutti i comuni della Versilia – che si è tenuta la scorsa settimana ha tracciato nuove linee guida. “La convenzione socio-sanitaria tra Asl e Comuni

spiega Elisa Bartoli, vice sindaco ed assessore al sociale – sarà rispettosa delle definizione di un sistema di relazioni finalizzato alla gestione integrata e condivisa delle funzioni di programmazione, monitoraggio e verifica in ambito sociale e sanitario degli interventi di alta integrazione sociale e sanitaria. Il nostro obiettivo era ed è quello di rendere l’erogazione dei servizi più funzionali ed efficace per i cittadini e le famiglie. Le risorse destinate alla copertura dei servizi per anziani non autosufficienti vedi servizio di assistenza domiciliare, domiciliare in urgenza, contributi per assistenza integrata a non autosufficienti e per la disabilità come l’inserimento nelle residenze sanitarie per disabili o nei centri diurni sono già state stanziate nel nostro bilancio”.

 

Per agevolare la cittadinanza che è interessata a questa tipologia di servizio, l’amministrazione comunale di Giovannetti oltre alle cospicue risorse ha pubblicato anche una guida pratica ai servizi per soggetti parzialmente autosufficienti o non autosufficienti, per informare le famiglie ed i cittadini sulla possibilità, di usufruire dei contributi e dei tanti servizi erogati dal comune, molti poco conosciuti e quindi anche poco utilizzati. La guida è anche disponibile sul sitowww.comune.pietrasanta.lu.it.

Share