PICI CACIO E PEPE

questa volta Luciana si era dedicata alla ricetta più difficile della cucina romana, l’ha cucinata davvero in maniera magistrale e ce la spiega con una semplicità infinita, come fosse una pasta al burro.
Pici cacio e pepe. Ho cotto i pici molto al dente, in poca acqua, li ho messi in padella dove avevo tostato un po di pepe, appena macinato, ho aggiunto del pecorino di Pienza e un pochino di romano entrambi grattugiati, aggiungendo via, via acqua di cottura e muovendo in continuazione la padella per far formare una cremina ho finito la cottura, ho impiattato e ho messo sopra ancora un po di pepe.
FONTE EZIO LUCCHESI

 

Share