Per il prezzo del petrolio sarà una settimana campale: occhi puntati sulla riunione dell’OPEC+

Petrolio, scossone in arrivo? Riunione OPEC+ in focus

Per il prezzo del petrolio quella appena iniziata sarà senza dubbio una settimana fondamentale.

A breve infatti prenderà il via una nuova riunione dell’OPEC+, nella quale potrebbero essere partorite novità di rilievo, tanto importanti da provocare nuove oscillazioni delle quotazioni.

Il tutto dopo i drammatici mesi vissuti dal prezzo del petrolio durante l’emergenza coronavirus (e la guerra esplosa fra russi e sauditi). La situazione ad oggi appare piuttosto diversa per cui i produttori potrebbero scegliere di ridurre i tagli e di tornare a pompare greggio sul mercato.

Prezzo del petrolio e riunione OPEC+: cosa aspettarsi?

I funzionari dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e della Russia (OPEC+) si riuniranno nella giornata di mercoledì 15 luglio in videoconferenza per discutere delle attuali condizioni del mercato.

In quell’occasione, secondo numerosi osservatori, i produttori sceglieranno di allentare in maniera modesta i tagli introdotti ad aprile (da 9,7 milioni di barili al giorno) e successivamente estesi al mese di luglio.

A partire da agosto, dunque, la produzione potrebbe risalire cosa che a sua volta potrebbe avere ripercussioni sul prezzo del petrolio. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal l’output potrebbe aumentare di 2 milioni di barili al giorno.

Ma cosa giustificherà l’allentamento dei tagli? La domanda (letteralmente travolta dal coronavirus e della guerra dei prezzi scoppiata fra Russia e Arabia Saudita) ha recuperato terreno rispetto alla prima parte dell’anno.

Inoltre con una riduzione dei tagli i produttori tenteranno di mantenere (o aumentare) la loro fetta di un mercato in fase di recupero.

Secondo numerosi osservatori però le mosse dell’OPEC+ potrebbero essere oscurate dall’aumento dei contagi in economie particolarmente importanti per l’oro nero, come gli Stati Uniti e il Brasile.

Tutti gli occhi saranno ora puntati sulla riunione di mercoledì, con l’obiettivo di comprendere come reagirà il prezzo del petrolio all’eventuale allentamento dei tagli all’output. Le quotazioni imboccheranno nuovamente la via del ribasso o riusciranno a resistere?

Share