PESTO GARFAGNINO969242_429431010489484_1798623510_n

mia nonna (Biagioni Adele in Franchi di Montaltissimo), come del resto quasi tutti i Garfagnini la facevano, non avevano possibilità di scendere a valle e procurarsi pinoli e parmigiano e l’olio poi era scarso.
eppure faceva un pesto da leccarsi i baffi:
pestavano il basilico, l’aglio, le noci, pecorino e formaggio di mucca molto stagionati e grattugiati,e aggiungevano un pò d’olio per amalgamare il tutto.
nella zuppiera dove poi mettevano la pasta e il pesto aggiungevano anche una noce di burro (rigorosamente fatto in casa)
provare per credere con o senza burro questa ricetta è favolosa, io aggiungo anche delle patate tagliate a dadini e dei fagiolini verdi che lesso nell’acqua dove poi lesserò la pasta, questo ingentilisce notevolmente il sapore.
faccio nella stessa maniera anche se faccio le lasagne al pesto.
con questa ricetta i vostri commensali vi faranno mille complimenti.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share