Pescia, torna il mercato in piazza Mazzini con alcuni accorgimenti  Giurlani “ Importante ripartire in sicurezza”
Dopo il buon esito del trasferimento del mercato settimanale, limitato al solo settore agroalimentare, in piazza Rolando Anzilotti, torna nella sua sede naturale e tradizionale il mercato di Pescia del sabato, dalle 8 alle 13.
Sarà un mercato con pochi, sostanziali cambiamenti, comunque in modo da garantire gli standard di sicurezza sanitaria necessari per un appuntamento che richiama, in tempi normali, migliaia di persone.
Gli uffici comunali e la giunta hanno lavorato intensamente per arrivare a una vera e propria ordinanza del sindaco Oreste Giurlani che definisce i termini di questa riapertura, molto attesa dagli operatori e dai cittadini, che hanno più volte sollecitato l’amministrazione comunale su questo tema.
I banchi torneranno in piazza Mazzini, via Turini, Borgo della Vittoria e via Andreotti, mentre il mercato del settore frutta e verdura si trasferirà da piazza del Grano a piazza XX settembre, con via Buonvicini che resterà chiusa al traffico. Per effetto di questa modifica, i parcheggi di piazza XX settembre saranno disponibili in piazza del Grano, mentre saranno tolti i pullman.
Per il resto, gli operatori sono obbligati a seguire le norme sanitarie vigenti, potranno servire solo frontalmente i clienti, fare rispettare distanze e svolgere le operazioni nel modo più sicuro.
Questo provvedimento riguarda anche il mercato di Collodi del martedì mattina, che avrà le stesse modalità.
“Insieme alla sosta, per riattivare il tessuto economico del centro della città, il mercato è fondamentale. Lo spostamento del mercato in piazza Anzilotti , limitato al solo settore agroalimentare, è stato molto positivo, ma ora è il momento di tornare alla normalità- dice Oreste Giurlani, sindaco di Pescia-. Ci saranno controlli da parte degli organi di polizia e ci affidiamo alla correttezza e civiltà che i pesciatini hanno ampiamente mostrato in questo periodo. Anche noi sorveglieremo e valuteremo attentamente lo svolgimento del mercato per apportare, se fosse necessario, dei correttivi”.

Share