Pescia, il comune aderisce al progetto “Io pago i fornitori”

 

Giurlani “Abbiamo velocizzato il pagamento di 2,2 milioni di euro”

 

Fra le tante iniziative prese dal comune di Pescia, mentre è partito il procedimento di formazione della graduatoria per la distribuzione dei buoni spesa che avranno un importo totale di 170mila euro, dei quali 46mila messi dal comune nel fondo emergenza coronavirus, arriva anche l’adesione al progetto “Io pago i fornitori”.

 

Questa iniziativa, partita nel Nord-Italia, prevede la velocizzazione dei pagamenti dovuti dalle amministrazioni comunali verso i fornitori, o comunque chi avanza crediti. Questo, per decisione del sindaco Oreste Giurlani e della intera giunta municipale, ha determinato il pagamento, in poco tempo, di 2 milioni e 270mila euro.

 

“Fra le tante opzioni possibili per cercare di limitare i danni di questa crisi sanitaria e economica c’è anche quella che chi vanta crediti nei confronti dell’ente comunale possa essere liquidato prima possibile ed è quello che abbiamo fatto, accelerando i pagamenti- dice il sindaco di Pescia Oreste Giurlani-. Insieme a questo ci sono le sospensioni dei tributi, la distribuzione di buoni spesa per chi ne ha bisogno . A questo riguardo abbiamo creato la possibilità per tutti quelli che vogliono contribuire a questo aiuto a chi ha problemi a comprare i generi di prima necessità, un conto corrente a disposizione dei cittadini”.

 

Per chi volesse contribuire alla Solidarietà Alimentare, così è stato chiamato il fondo alimentato con le donazioni, potrà inviare un bonifico alla Banca Intesa S.Paolo iban  IT84V0306924904100000300016.

Share