Pescia Cambia “Non accettiamo mistificazioni : sul Mefit il nostro impegno è stato costante e continuo”

“Nei giorni scorsi si e’ svolto in Consiglio comunale un lungo dibattito sulla mozione sul Mefit presentata dal nostro gruppo. La mozione aveva l’obbiettivo di lasciare agli atti del Consiglio il percorso e le cose fatte o impostate sulla questione della salvaguardia del Mefit, a partire dalla scelta, certo difficile, di acquisirne la proprieta’ per scongiurarne la chiusura e l’invito al Commissario a proseguire con determinazione l’impegno sia nei confronti della Regione che del Ministero, competente per materia, per il recepimento delle risorse necessarie alla definitiva messa a norma.

Abbiamo preso atto delle informazioni fornite in consiglio dallo stesso Commissario e dell’impegno con cui sta affrontando la questione Mefit, situazione che come ha ricordato conosce fin dai tempi dell’ex Comicent.

Tuttavia, non possiamo accettare che si dica che dopo i 3,5 milioni di intervento non sia stato fatto piu’ niente. Ricordiamo che con delibera n. 220 del 25 settembre 2020, poi inviata in Regione, la giunta aveva definito le priorita’ per il nostro territorio da inserire nei futuri fondi del Pnrr, apppunto Mefit e Collodi/Pinocchio.

Inoltre, fin dal 2019, con delibera n. 212 del 22 ottobre, la giunta aveva approvato l’intervento conclusivo di manutenzione straordinaria e messa a norma del Mefit. Proprio su questo progetto e dopo gli ormai famosi tre anni, fu aperto il confronto con la giunta Rossi, dal quale scaturi’ l’impegno di disporre nel 2020 un finanziamento di 2 milioni, poi saltato per le vicende legate alla pandemia.

Successivamente la giunta con delibera 136 del 12 luglio 2021, approvo’ un nuovo atto per adeguare il progetto di messa a norma del Mefit al nuovo prezzario regionale, emesso nel frattempo dalla Regione, che porto’ il progetto stesso a superare gli 8 milioni di euro.

Nel frattempo iniziarono i rapporti con la nuova giunta regionale al fine di recuperare l’impegno dei 2 milioni, questione che fu al centro di un incontro svoltosi, in remoto essendoci il lockdown, con la nuova assessora all’agricoltura Saccardi, in data 19 gennaio 2021, a cui seguì un incontro con lo stesso presidente Giani da parte del sindaco f.f. Guidi e dell’assessore Morelli, in cui anche materialmente fu riconsegnato il progetto allo stesso Presidente. Il tutto al netto di altri incontri formali, per esempio con l’attuale direttore generale della Regione, e altri informali.

Questa e’ il percorso come si e’ svolto nei rapporti fra gli enti nella assoluta correttezza degli stessi.

Chiudiamo questa nostra riflessione rivolgendo un ringraziamento a tutti quelli, deputati, senatori, consiglieri regionali, che in questo periodo si sono messi a disposizione per aiutare alla salvaguardia di una struttura come il Mefit, la cui importanza locale, regionale e nazionale come piattaforma logistica di primo livello e’ stata fin da subito condivisa e compresa”.

Share