Pescia Cambia “ Buone notizie per il territorio: il bando Pnrr premia le nostre eccellenze e anche  il nostro lavoro”
4 milioni di euro per due progetti della Fondazione Collodi
 
Novità importanti per la nostra zona dal Pnrr 2  : sono stati infatti finanziati due progetti della Fondazione Collodi per circa 4 milioni di euro: uno per il giardino di Villa Garzoni, l’altro per il parco di Pinocchio. Due progetti, elaborati dalla Fondazione, per la riqualificazione e il potenziamento appunto di queste eccellenze, il cui valore e’ comunemente riconosciuto e la cui realizzazione permettera’ una ulteriore qualificazione dell’offerta ludica e culturale non solo di Collodi ma dell’intera regione Toscana.
La realizzazione poi del nuovo progetto del “Paese dei balocchi”, i cui lavori ci auguriamo possano presto avviarsi, e i progetti di rigenerazione urbana del comune di Pescia  permetteranno di offrire a turisti, visitatori e famiglie una immagine del tutto rinnovata e qualificata del borgo di Collodi.
Il nostro gruppo consiliare ha da sempre sostenuto con atti e proposte tutto questo. E’ del settembre 2020 l’invio in Regione dei progetti su Collodi per il loro inserimento nel Pnrr, che appunto quella del Pnrr era una occasione unica, da non perdere, per il rilancio dei tanti progetti elaborati in questi anni e spesso fermi per la djfficolta’ di recepire le risorse necessarie.
Adesso, sempre guardando al Pnrr, bisogna rilanciare con forza la questione della variante stradale, ormai ferma da mesi, che puo’ trovare nello stesso Pnrr le risorse necessarie ad un investimento sicuramente molto rilevante ma estremamente necessario.
Tutti i progetti prima ricordati non potrebbero produrre i risultati sperati e valorizzare tutte le potenzialita’ culturali e turistiche di Collodi, senza contare le problematiche viarie del sistema cartario del comune di Villa Basilica, se non si riuscisse a mettere in sicurezza il borgo da un traffico pesante sempre piu’ insostenibile e limite oggettivo alla presenza di un turismo destinato ad aumentare con la realizzazione dei progetti suddetti. Chiederemo al rientro del sindaco Giurlani, ormai prossimo, l’apertura immediata con la regione Toscana  e la provincia di Pistoia  per dare finalmente corpo allo studio sulla variante stradale”
Pescia Cambia

Share