PESCIA – Arrivano alle prime 407 famiglie i buoni spesa, suddivisi in tre scaglioni

Le 192 domande incomplete potranno essere recuperate se corrette
 
 
Per i buoni spesa il sindaco Giurlani aveva promesso la distribuzione entro Pasqua e il comune di Pescia, utilizzando i pullmini scolastici e la protezione civile, ha iniziato nella mattinata di oggi ( mercoledi 8 aprile 2020) la distribuzione dei contributi direttamente alle famiglie, per evitare che debbano uscire da casa.
In totale sono arrivate all’amministrazione comunale 643 domande, delle quali sono state accolte e costituiscono la prima graduatoria 407. Sono risultate incomplete e quindi di fatto sospese 192. Chi ha presentato queste domande non corrette è stato avvisato e gli è stato concesso un periodo di tempo per modificare e integrare la richiesta di contributo. Al termine di questo periodo, le domande corrette e accettate costituiranno una seconda graduatoria che avrà quindi accesso a una seconda tranche di buoni spesa.
Sono state escluse 26 domande, 20 perché presentate da residenti fuori comune, 6 perché arrivate fuori termini. 24 sono doppie, ovvero presentate da persone dello stesso nucleo familiare.
L’amministrazione comunale di Pescia ha stabilito tre scaglioni di contributi : 150 euro per i nuclei familiari fino a 2 membri, 250 fino a 4, 300 oltre 4 componenti della famiglia.
“Abbiamo rispettato gli impegni presi con i cittadini, specialmente con quelli che hanno bisogno di questo intervento e ora potranno passare una Pasqua almeno dignitosa sotto l’aspetto dei generi di prima necessità- dicono il sindaco Oreste Giurlani e l’assessore al sociale Fiorella Grossi che hanno lavorato a questa distribuzione, insieme ai volontari e agli uffici comunali- . Ora diamo il tempo a chi ha presentato domande incomplete di regolarizzarle e poi potremo fare un’altra graduatoria per una seconda distribuzione di buoni spesa. Abbiamo fondi nazionali, quelli comunali e quelli che verranno dalla raccolta che abbiamo promosso e vogliamo cercare di soddisfare  tutti quelli che hanno bisogno  nel miglior modo possibile”.
Chi volesse contribuire per assicurare cibo per tutti può fare un bonifico alla Banca Intesa Sanpaolo Iban IT84V0306924904100000300016.

Share