Cinque per mille, il Comune lo destinerà ad attivare il nuovo servizio di vacanze anziani
andrea bonfanti

L’amministrazione comunale utilizzerà gli introiti del cinque per mille per finanziare l’attivazione di un nuovo servizio di vacanze anziani. Sarà rivolto ai pensionati più deboli del territorio e permetterà loro di svolgere attività aggregative che altrimenti, a causa di un basso reddito o della difficile congiuntura economica, non potrebbero svolgere. A stabilirlo è una delibera di indirizzo della giunta comunale approvata stamani (giovedì).

Proprio per le rilevanti finalità sulla comunità, il Comune lancia l’appello alla popolazione a devolvere, in fase di dichiarazione dei redditi, il cinque per mille delle trattenute Irpef alle attività sociali svolte dal Comune.

“Il settore sociale rappresenta uno dei capitoli più importanti nelle spese di bilancio, perché riteniamo fondamentale offrire un sostegno alle persone in difficoltà. – spiega il sindaco, Andrea Bonfanti – Proprio per questo vogliamo rendere consapevoli i cittadini dell’opportunità che hanno nel contribuire a far crescere i servizi a disposizione dei più anziani. Scegliere di destinare il proprio cinque per mille ai servizi sociali del  Comune è senza dubbio un grande segno di attaccamento al territorio e di  sensibilità; in più si ha la certezza che le risorse, anziché essere lasciato all’erario, vengano impegnate in attività concrete per la comunità di Pescaglia”.

Il nuovo servizio di vacanze per la terza età potrà essere organizzato in luoghi termali, marittimi o montani. Per accedervi sarà necessario pagare una quota che sarà proporzionale alle capacità economiche dell’interessato.

Per destinare la quota del cinque per mille al comune di Pescaglia  basta apporre la firma nell’apposito riquadro sul modello della dichiarazione dei redditi.

Share