PER NON DIMENTICARE” Lucca, Palazzo del Governo, 27 GENNAIO 2017

 

“Per non dimenticare”, per evitare che sia cancellata dalla memoria quella terribile pagina di storia, anche quest’anno in Prefettura, è stata organizzata la cerimonia commemorativa del 27 gennaio, giorno in cui le truppe russe sono entrate nei campi di sterminio di Auschwitz.unnamed (2)

          Alla cerimonia erano presenti i vertici delle Forze dell’ordine, il Procuratore della Repubblica di Lucca, il Vicario del Vescovo e il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Ambito Territoriale di Lucca e Massa.  

La giornata ha visto altresì la partecipazione di una folta rappresentanza  di dirigenti, docenti e  studenti degli Istituti “Machiavelli”, “Fermi” e “Carrara-Nottolini-Busdraghi” di Lucca  che si sono  impegnati nella lettura di brani e  poesie commemorativi della Shoah.

Alice Paoli, Paolo Del Dianda e Claudia  Aliperti  dell’ Istituto “Fermi  hanno dato lettura dei brani tratti da “La banalità del male” di Hannah Arendt,   “La banalità del bene” di Giorgio Perlasca,  “Giusto tra le Nazioni” di Arturo Paoli; Salvatore Pontone e Chiara Orsi hanno letto il “Canto di Ulisse”, il momento più elevato del celebre romanzo di Primo Levi Se questo è un uomo.      

Il Vice Presidente della Provincia Umberto Buratti Sindaco di Forte dei Marmi ed il Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini hanno affiancato il Prefetto Giovanna Cagliostro nella consegna delle medaglie d’Onore agli eredi degli insigniti  Isvaldo PELLEGRINI  e Elia SIMONI,  cittadini della nostra Provincia che sono stati deportati  in Germania ed internati nei lager nazisti.

         In un breve momento di riflessione il Prefetto Giovanna Cagliostro ha voluto evidenziare che occasioni come quella di oggi contribuiscono a generare  positivi riflessi valoriali sulla comunità e soprattutto sui giovani, auspicando che in una società democratica la libertà  coincida con il reciproco rispetto dell’altro e con il riconoscimento delle differenze come fattore di crescita sociale.

          A conclusione della cerimonia uno degli eredi, la professoressa Danila Simoni, ha voluto esprimere, attraverso le parole di uno dei suoi studenti, un pensiero dedicato a suo padre Elia Simoni.

        Infine gli studenti accompagnati dal Dott. Nicola Barbato dell’Istituto Storico della Resistenza hanno visitato le mostre allestite nei Saloni della Provincia “Anna Frank, una storia attuale” ,   “Nel vento e nel ricordo: storie di bambini della Provincia di Lucca”

Lucca, 27 gennaio 2014

      

Share