Per l’Asd Pugilistica Lucchese un esordio con successo di un boxeur ed un fine settimana con un impegno molto importante quale le finalissime dei Campionati Italiani per altri due ragazzi, Matteo Di Santoro al debutto vince a Carrara, Lorenzo Frugoli e Samuele Giuliano in cerca di gloria a Roma per il tricolore junior.

Buona la prima del pugile in categoria elite 2, Matteo Di Santoro che venerdì 1 novembre è salito sul ring per la prima volta a Marina di Carrara presso “Carrara Fiere – Festival dell’Oriente” ed ha incrociato i guanti con Davide Gaspari (Pugilistica Carrarese società organizzatrice dell’evento). Il lucchese al peso di 70 kg ha vinto per r.s.c. (vittoria per arresto dell’incontro da parte dell’arbitro) alla terza ripresa quando il suo avversario dopo un conteggio in piedi è stato fermato dall’arbitro e riaccompagnato al suo angolo. Il match aveva visto una prima ripresa sostanzialmente equilibrata dove i due pugili hanno risposto alle azioni dell’altro; nella seconda ripresa Di Santoro ha messo in pratica quanto gli chiedeva coach Giulio Monselesan e la sua maggiore potenza hanno fatto pendere decisamente il round dalla parte dell’angolo lucchese, già sul finire di questa ripresa Gaspari subiva un primo conteggio. Nella terza l’epilogo con la vittoria di Matteo Di Santoro. Un buon esordio per il ragazzo allenato da Monselesan che già in altre occasioni era pronto ma poi per motivi di lavoro causa trasferte all’estero improvvisamente doveva sempre rimandare. In questa occasione c’è stato il tempo per preparare l’incontro ed i risultati si sono visti.

 

 

 

 

 

 

 

Importante se non decisivo appuntamento quello che attende le due punte di diamante della squadra

Lucchese, ovvero Lorenzo Frugoli (ex campione d’Italia Schoolboy 2017, con 22 vittorie e 19 sconfitte) e Giuliano Samuele (campione d’Italia Junior 2018 nei 75 kg, ex campione italiano schoolboy +76 kg nel 2017). Infatti i due pugili a partire da venerdì 8 novembre saranno a Roma per le finalissime dei Campionati Italiani junior 2019, tra i migliori 8 di ogni categoria, con Frugoli al peso di 70 kg e Giuliano negli 80 kg. Questa è anche l’ultima occasione da Junior (classe 2003) visto che il prossimo anno saranno Youth, tutti  e due gli atleti possono ambire al titolo di Campione d’Italia, ma serviranno determinazione, concentrazione e continuità sul ring del Palavertunno di Roma, naturalmente perché gli avversari sono tutti di pari livello.

 

Share