PATRIZIO ANDREUCCETTI – La scuola di Dezza, una promessa mantenuta
Circa 30 anni fa la ex scuola elementare di Dezza divenne inutilizzabile. Quello che già non era più un luogo per la scuola, smise anche di essere un luogo di ritrovo per il paese.
Negli anni si sono rincorsi interventi non risolutivi, promesse non mantenute, passaggi a vuoto, e quella che per il paese era un’esigenza primaria diventava puntualmente oggetto di discussione nelle campagne elettorali.
Altrettanto puntualmente, però, passavano gli anni e lo stabile non veniva restituito alla Comunità.
La stessa discussione è avvenuta nell’ultima campagna elettorale quando, nel ripresentarmi a sindaco, ho organizzato un incontro con la popolazione, alla Presenza del Comitato Paesano e dei candidati di riferimento del territorio,

Roberta Motroni E  Federico Marchetti

, e con il consigliere uscente Gianluca Simonelli.

Insieme condividemmo un progetto per riqualificare la ex scuola elementare, così da restituirla in sicurezza e fruibilità alla popolazione. La Regione Toscana ce lo ha finanziato ed oggi, dopo la gara ed i lavori, l’intervento è quasi concluso.
Con le ultime rifiniture e l’aggiunta di giochi esterni il paese di Dezza avrà, a questo punto dalla primavera prossima, un edifico sicuro, bello, funzionale, da utilizzare per le attività ricreative e culturali di grandi e piccoli.
Una promessa che ritenevamo fondamentale viene mantenuta: ne sono fiero, ancor più oggi che Dezza vive un momento particolare con 4 casi di Covid-19, che per un paese piccolo non sono pochi.
Questo lavoro è dedicato a loro, come buon auspicio per tornare nel luogo tutti insieme 👏

Share