PASTA, GAMBERI E MASCARPONE15069149_1114421111990467_7259236030199931757_o

E’ un piatto completo, piatto unico, poi un’insalata o un frutto è sufficente al fabbisogno, mezzo calice di vino bianco con le bollicine a sgrassare e pulire la bocca prima dell’insalata è indispensabile.
In un largo tegame fate stufare la parte bianca del porro tagliata finemente, quasi un velo, nel burro o in olio evo, aggiungete i gamberi privati del carapace e fateli saltare per due minuti assieme a una puntina di peperoncino.
Nel frattempo fate diventare cremoso il vostro mascarpone aiutandovi con della crema di latte calda o un pò di acqua di cottura dove avrete stemperato un pò di zafferano per dare colore e più sapore, avrete fatto bollire anche l’acqua della pasta assieme ai carapaci, ora toglieteli che l’acqua si è insaporita e mettete a cuocere la pasta.
Se però avete il cestello per la pasta i carapaci li potete mettere sul fondo della pentola e sopra il cestello e lasciarli per tutta la cottura.
Messo anche la pasta a cuocere, scolatela, mettetela nei gamberi e saltate, aggiungete la crema di mascarpone, saltate ancora e mettete tutto in un vassoio da portata cospargendo di prezzemolo tritato.
Sconda versione
frullate i gamberi dopo averli saltati col porro, aggiungete il mascarpone e lo zafferano sciolto in crema di latte o acqua di cottura della pasta, mettete questa crema sulla pasta e condite, guarnite con prezzemolo tritato.
Varianti
Ci sono poi delle varianti come quella di saltare zucchine o asparagi nel burro per poi metterli a guarnizione nel piatto di portata, la rucola a crudo tritata col prezzemolo, le vongole saltate poi cotte nella loro acqua di vegetazione e sempre messe sopra prima di portare in tavola, insomma vi potete sbizzarrire.
E’ sempre bene lasciare alcuni gamberi col carapace da mettere a guarnizione sulla pasta col prezzemolo. ricetta di ezio lucchesi

Share