Le foto è relativa a un incontro per il bicentenario dell’assessore Cecchetti con le associazioni.

 

 

Cecchetti: “Non vogliamo semplicemente festeggiare il compleanno del Comune, ma coinvolgere tutta la comunità per rafforzare la memoria della nostra storia e della nostra identità”

PARTITO IL PERCORSO PARTECIPATIVO PER I FESTEGGIAMENTI DEL BICENTENARIO DEL COMUNE

Tra le prime proposte provenienti dalle associazioni la realizzazione di un contest per l’ideazione di un inno di Capannori e di una ‘Settimana dello sport e dell’associazionismo’

 

E’ iniziato il percorso di partecipazione per costruire un programma di iniziative, eventi e progetti per festeggiare il Bicentenario del Comune di Capannori che ricorrerà il 23 settembre del 2023. L’amministrazione Menesini ha infatti messo in campo un’azione che sta coinvolgendo i cittadini e le associazioni di tutti i 40 paesi nell’iter di valorizzazione dell’identità del territorio e nella scelta dei temi-chiave e delle azioni da mettere al centro in vista di questa significativa ricorrenza. Tra questi intitolazione di piazze e luoghi pubblici a personaggi capannoresi, la realizzazione di un’opera in ogni frazione e di monumenti a figure simbolo della storia locale e cura di quelli esistenti, convegni e incontri sull’identità, le tradizioni e il futuro di Capannori, pubblicazioni.

 

Nei giorni scorsi si sono svolti alcuni incontri con le associazioni culturali e le associazioni del Forum dai quali sono emerse alcune proposte. Tra queste la realizzazione di un contest per l’ideazione di un inno di Capannori, occasioni di visibilità collettiva per il tessuto associativo, ad esempio con l’organizzazione a settembre 2023 di una ‘Settimana dello sport e dell’associazionismo’, concorsi fotografici per raccontare la Capannori di ieri e di oggi, concorsi letterari e di poesia dedicati ad opere che abbiano Capannori sullo sfondo. Tra le altre idee emerse la realizzazione di un calendario di 40 eventi nelle 40 frazioni e percorsi nelle scuole con gli studenti sul tema dell’identità del territorio.

 

Nelle prossime settimane ci saranno altri incontri con i vari organismi di partecipazione, il mondo della scuola, le comunità parrocchiali e le varie anime rappresentative del territorio per raccogliere anche da queste realtà idee e proposte su iniziative ed eventi che valorizzino il passato e il presente di Capannori in vista dell’importante ricorrenza.

 

“Il nostro obiettivo non è  semplicemente festeggiare questo importante  compleanno del Comune, ma cogliere l’occasione per dar vita ad un percorso condiviso con i cittadini e  le varie realtà associative e territoriali per rafforzare la memoria della storia, dei personaggi e dei tratti salienti della nostra comunità, un percorso insomma che favorisca la crescita di una comunità coesa e che guardi anche al presente e al futuro – afferma l’assessore alla cultura, Francesco Cecchetti- Il bicentenario è un’occasione tutta da cogliere  per far emergere, con ancora più forza, i tratti distintivi e identitari della nostra comunità e di questo territorio, che in passato è stato troppo spesso trattato come periferico, quando invece da anni, e oggi più che mai, emerge in tutta la sua centralità rispetto alla Piana di Lucca. Con questo percorso coinvolgeremo tutte le 40 frazioni valorizzando Capannori ‘città diffusa’. Dagli incontri realizzati fino ad oggi abbiamo riscontrato grande entusiasmo e una forte capacità propositiva da parte delle associazioni del territorio, che ringraziamo per il loro contributo. Il percorso partecipativo è solo all’inizio e mese dopo mese porterà  l’intera comunità  ai festeggiamenti per i 200 anni di età del Comune”.

 

Share