Partenza col botto per Ripartire Festival, il diritto di essere giovani: in tanti stamani al taglio del nastro alle ex scuderie ducali di piazza San Romano

Partenza col botto per Ripartire Festival, il diritto di essere giovani.

Stamani (8 aprile) alle ex scuderie ducali di piazza San Romano erano moltissime le persone presenti al taglio del nastro della seconda edizione del festival voluto dall’amministrazione comunale e interamente coprogettato con i giovani e le associazioni del territorio. Tra gli altri, sono intervenuti il sindaco Alessandro Tambellini, il consigliere con delega alle politiche giovanili Daniele Bianucci, l’assessore Francesco Raspini, la consigliera regionale Valentina Mercanti, la presidente Francesca Fazzi e il direttore Emanuele Vietina di Lucca Crea, l’assessore del Comune di Altopascio Alessio Minicozzi, rappresentanti della Fondazione Banca del Monte e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la direttrice del Dipartimento di Prevenzione a cui afferisce “Promozione ed Educazione alla Salute” dell’ Azienda USL Toscana Nord Ovest Roberta Consigli e Valeria Massei- responsabile della struttura dell’Educazione e promozione della salute area nord nell’ambito del Dipartimento di Prevenzione aziendale.

Ripartire Festival, in programma oggi (8 aprile) e domani (9 aprile) propone al mattino attività di laboratorio nell’ambito del progetto Benessere a Scuola – Mafalda; il pomeriggio una serie di workshop realizzati dalle associazioni del territorio e la presentazione di due libri: oggi pomeriggio alle 18.00 “La nostra parte” di Elly Schlein e domani, alle 18.30, “Stirpe e vergogna” di Michela Marzano. La sera ci sarà spazio per la musica, con i cantanti e le band emergenti locali e per gli altri contest artistici sempre dedicati al talento giovanile, con fumetti, racconti, foto e video.

Le scuderie granducali di San Romano sono state a lungo una caserma: oggi, quando alle porte dell’Europa si combatte una guerra assurda, noi le riconsegniamo alla piena fruibilità della città, con il festival del protagonismo dei nostri giovani – sottolinea il consigliere con delega alle politiche giovanili Daniele Bianucci – . Da queste ragazze e ragazzi emerge forte la loro voglia di pace; il loro desiderio di ribadire il diritto di essere giovani. E con loro proseguiremo in un percorso che sappia valorizzarle i loro talenti, accogliere le loro potenzialità, accompagnare il loro cammino”.

Ripartire Festival avrà come giornata conclusiva quella del 25 aprile, quando sul palco di piazza San Francesco si esibirà gIANMARIA, insieme ad altri gruppi locali.

Ai pomeriggi e alle serate del festival si può accedere liberamente, fino a esaurimento posti: per i workshop del pomeriggio serve la prenotazione. Il Festival è organizzato dal Comune di Lucca in collaborazione con le altre amministrazioni comunali della Piana, con l’Azienda USL Toscana nord ovest e alcuni istituti scolastici superiori della Piana. Hanno contribuito alla manifestazione Lucca Crea, le Fondazioni Banca del Monte di Lucca e Cassa di Risparmio di Lucca e Confcommercio di Lucca e Massa Carrara.

Share