Panitaly: fumata nera per gli stipendi

ALTOPASCIO – Si fa ancora più complicata la vicenda della crisi aziendale della Panitaly, con i 45 impiegati ed operai senza stipendio dal dicembre scorso e nessun tipo di piano di rientro aziendale.

– fontenoitv

Tre mesi senza stipendio e con l’azienda che ha, in pratica, azzerato la produzione.
E’ questo il dramma che stanno vivendo i 45 lavoratori della Panitaly di Altopascio, panificio che in passato è stato fiore all’occhiello dell’industria panaria altopascese, ma che dopo la cessione al gruppo Colzi di Prato ha visto una drastica riduzione della produzione fino all’attuale stop dei macchinari.
Dopo mesi in cui si sono succeduti incontri istituzionali anche in Regione, sindacati e lavoratori hanno deciso di presidiare gli esterni dello stabilimento per chiedere un incontro con la proprietà. Al presidio si è unito anche il sindaco di Altopascio, Sara D’Ambosio, che sin da subito ha seguito la complicata vicenda della crisi aziendale. Dopo circa un’ora i dirigenti hanno accettato di incontrare una delegazione di lavoratori e sindacati. Incontro che è stato relativamente breve, e al termine del quale Giovanni Rossi, della CGIL, ne ha illustrato gli esiti ai lavoratori.Dal canto suo il sindaco ha dichiarato che metterà a conoscenza della questione il ministro delle politiche agricole Gian Marco Centinaio che sarà proprio ad Altopascio venerdì prossimo.

Share