OTTIMI RISULTATI TECNICI E AGONISTICI PER GLI ASSOLUTI SUP RACE 2016


Bel riscontro anche di tipo turistico con 200 atleti da tutta Italia per tre giorni in Versilia

La Versilia supera a pieni voti l’esame del Campionato Italiano Assoluto Sup Race, la più importante competizione stagionale di Stand Up Paddle svoltasi a Marina di Pietrasanta con la regia tecnica di Nimbus Surfing Club. Esito finale di grande soddisfazione per organizzatori, atleti e sponsor, ma anche per la Federazione Italiana Surf che nel report finale dell’evento parla di stagione conclusa nel migliore dei modi, di due giornate splendide e di percorsi studiati in modo simpatico e intelligente che hanno offerto agli atleti l’occasione di divertirsi e agli spettatori l’opportunità di godere da terra lo svolgimento delle regate.

Nimbus Surfing Club raccoglie con piacere i commenti positivi e con altrettanta soddisfazione rimarca i risultati conseguiti dai propri tesserati, come il brillante secondo posto di Massimiliano Olmi e l’undicesimo di Alessio Balderi nella Regata Amatoriale Nazionale Assoluti, All Around Uomini, o la piazza d’onore di Marika Avallone nell’All Around Donne. Un plauso speciale per Sara Maggi, terza con merito nell’Amatori Fun Race 12,6 Femminile, che per un disguido tecnico non ha potuto esultare all’annuncio della classifiche, ma il cui valore non è mai stato in discussione, così come quello di Vanessa Benedetti, quarta classificata nella stessa gara. Da segnalare infine l’undicesimo posto di Sandro Gori di Good Luck Paddles nell’Amatori Fun Race 12,6 Uomini e il settimo di Alessio Balderi nei Ragazzi Amatori.

L’evento è stata l’occasione per Nimbus e Associazione Italiana Persone Down, che da tempo collaborano su progetti d’inclusione sportiva, di incontrare il delegato regionale di Special Olympics Italia Paolo Lucattini per studiare l’organizzazione di un evento di livello nazionale ad hoc per il 2017. In un altro incontro tra storici presidenti nazionali FISURF/ISA – Alberto Frugoli, presidente onorario Nimbus, Alessandro Dini e Alessandro Di Spirito – si è discusso invece di strategie per lo sviluppo di questo sport, che nel 2020 debutterà a Tokyo come disciplina olimpica.

«Per il nostro storico club è stata una prova impegnativa», commenta il presidente Filippo Ceragioli. «Siamo felici ed orgogliosi di averla superata di slancio portando a termine la missione senza intoppi e in un coro che ci è sembrato di unanimi di consensi. Alle partenze nelle 17 categorie della competizione si sono presentati atleti da tutta Italia e in numero maggiore rispetto ai 200 registrati nelle preiscrizioni. Se si considera che i versiliesi in gara erano soltanto 11 si comprende quale sia stata la ricaduta dell’evento in termini di permanenza turistico-sportiva in un periodo di bassa stagione. Questo successo ci stimola a guardare al futuro con entusiasmo e a lavorare con rinnovato impegno per la promozione degli sport del mare in Versilia, anche nel quadro delle nuove strategie dell’Amministrazione Comunale per l’allungamento della stagione turistico-balneare. È doveroso ringraziare FISURF per il credito di fiducia aperto nei nostri confronti nonché la stessa Amministrazione Comunale di Pietrasanta, particolarmente nelle persone degli assessori Andrea Cosci e Lora Santini. Un grazie immenso a tutti i nostri ragazzi e una nota di merito a Claudio Viviani di Pietrasanta Sviluppo per la qualità del servizio catering. Un attestato di riconoscenza, infine, a tutti gli sponsor che hanno permesso di ospitare il Campionato a Marina di Pietrasanta, a Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, all’Associazione degli Albergatori di Marina di Pietrasanta e ai nostri preziosi partner Società di Salvamento in mare FISA, Salvamento Genova e Compagnia della Vela di Forte dei Marmi».

Share