Ossido di etilene, altri 3 alimenti richiamati dal Ministero della salute: pericolo pesticida tossico. L’allerta che non finisce più: coinvolti i supermercati IPER

Sono ormai decine i prodotti ritirati dal Ministero della salute in Italia, e da altre autorità sanitarie nel resto d’Europa. Un’emergenza senza fine, quella dell’ossido di etilene, il fumigante cancerogeno e genotossico al centro di ritiri dal mercato in tutto il mondo da diversi mesi. Dopo aver sconvolto il mercato dei prodotti da forno, dei dolciumi e di molti altri alimenti contenenti sesamo trovato contaminato e proveniente soprattutto dall’India, le autorità europee pensavano forse di aver risolto il problema. E invece la vicenda, tra ritardi e rincorse alla presenza del pesticida, si è allargata ad altre materie prime e ad altri ingredienti come l’E410, la farina di semi di carrube. Come questa volta il richiamo ha coinvolto anche una bevanda di castagna, crocchette vegetali a base di spinaci e tofu e infine la crema di soia da cucina:

  • Bevanda di castagna a marchio OraSì lotti di produzione21076,21085 e 21061 nella confezione da 1 L con scadenza 12/12/2021 prodotta da Unigrà srl nello stabilimento di Conselice (RA).
  • Burger spinaci, tofu e miniburger carote Amarsi&Piacersi lotti di produzione F600453,F600391,F600348,F600310 e F600219 confezioni da 200 gr, con scadenza 06/08/2021, prodotti da KIOENE nello stabilimento di via Caltana 43, Villanova di Camposampiero (PD)
  • Crema di Soia da cucina  a marchio OraSì 200 ml  lotto 21068 con scadenza 04/03/2022 prodotta da Unigrà srl nello stabilimento di Conselice (RA).

Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai consumatori che avessero acquistati i prodotti sopra indicati a non utilizzarli e a restituirli al punto vendita per il rimborso.

Share