ORO, INCENSO e MIRRA i doni che curano!

Oro, incenso e mirra sono i tre doni dei Magi al Bambino Gesù. Sono tre doni dal significato simbolico (oro per la regalità del Bambino nato; incenso a ricordare la sua divinità; mirra, usata per la mummificazione, per parlarci del sacrificio e della morte dell’uomo Gesù), ma sono anche tre rimedi medicamentosi.

L’INCENSO viene estratto dalla Boswellia, pianta fondamentale della tradizione medicinale Ayurvedica, oggi impiegata con successo nelle patologie infiammatorie croniche a patogenesi immunologica o allergica: asma bronchiale, coliti infiammatorie, artrite reumatoide, dermatiti, periartriti, reumoartropatie, morbo di Crohn.

La MIRRA si tratta di una resina ricavata da una pianta tipica della penisola arabica, Mesopotamia e India dotata di attività farmacologica: antinfiammatoria, analgesica e disinfettante.La mirra costituisce un rimedio specifico (per uso esterno) per gengiviti, piorrea, afte, stomatiti e tonsilliti.
Per quanto concerne l’ORO, avrebbe potuto trattarsi della preziosa polvere di curcuma, di color dorato, proveniente anch’essa dall’oriente; dotata di notevole attività antinfiammatoria, antiossidante ed immunostimolante, la curcuma viene utilizzata anche in caso di dispepsia funzionale, calcolosi della colecisti, dispepsia biliare, epatopatie croniche.

foto di ParaFarmacia Cura e Natura-Lucca.

Share