OPERAZIONE ANTIDROGA DEI CARABINIERI CON IL SUPPORTO AEREO. NEI COMUNI DI CAPANNORI E ALTOPASCIO

2 STRANIERI ARRESTATI E 2 CLIENTI SEGNALATI COME ASSUNTORI.

 

Lucca, 17 aprile 2019. Un ulteriore servizio straordinario di controllo del territorio è stato eseguito nella serata di ieri dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lucca nell’area della piana e in particolare i Comuni di Capannori e Altopascio.

 

Il dispositivo sul territorio, costituito complessivamente da 16 militari, è stato integrato dal supporto aereo di un velivolo del IV Nucleo Elicotteri di Pisa che, oltre da aver controllato le principali arterie di comunicazione stradale, ha affiancato il personale a terra soprattutto in occasione di un mirato controllo eseguito in Altopascio, all’indirizzo di una abitazione, dimora di cittadini stranieri dediti allo spaccio di stupefacenti. Nella circostanza, i militari, dopo aver seguito i movimenti di alcuni clienti, sorpresi in possesso di alcune dosi di stupefacente appena acquistato, hanno deciso di eseguire un blitz nella casa presa in affitto per l’illecita attività.

 

 

 

 

 

All’interno i Carabinieri hanno sorpreso due cittadini marocchini, rispettivamente di anni 23 e 37, uno dei quali tentando di darsi alla fuga ha anche ingerito un quantitativo di hashish che occultava nella bocca, prima di essere raggiunto e bloccato. Trasportato in ospedale per accertamenti, a seguito di un lieve malore, è stato poco dopo, dimesso senza alcuna particolare complicazione. All’interno dell’abitazione sono stati recuperati circa 20 grammi di hashish e 15 di cocaina, tutto già minuziosamente confezionato in dosi, un bilancino di precisione, altro materiale atto alla preparazione e allo spaccio, e la somma di denaro contante, in banconote da piccolo taglio, di € 1.700.

 

I due stranieri, nullafacenti, sono stati tratti in arresto con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e associati alla casa circondariale di Lucca in attesa dell’udienza di convalida che si celebrerà nella mattinata odierna. I due acquirenti, entrambe ragazze italiane, studentesse, rispettivamente di anni 26 e 27, saranno segnalate al Prefettura. Le indagini, in direzione di altri cittadini extracomunitari coinvolti nello spaccio, sono in ulteriore sviluppo.

Share