Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Lucca hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio un tunisino di anni 20 e contestualmente denunciato in stato di libertà un suo connazionale minorenne, di anni 15.

L’operazione è avvenuta a Balbano, in un’area della città caratterizzato da un importante transito veicolare, al confine con la provincia di Pisa.

I due stranieri, in ingresso da quel territorio, sono stati controllati a bordo di un’autovettura condotta da un cittadino italiano, tossicodipendente, che, in cambio di favori nell’acquisto della droga, li stava accompagnando sul luogo di lavoro.

Al momento del controllo i 2 tunisini hanno entrambi tentato la fuga a piedi, nel corso della quale, uno dei due, il 20enne, ha ingerito una parte della sostanza che aveva dietro, accusando poi un malore e venendo condotto, una volta raggiunto, in ospedale dove è rimasto a lungo in osservazione, prima di essere condotto in carcere. Il 15enne, privo di documenti e di altre precedenti identificazioni, è stato accompagnato presso una casa famiglia della zona.
Occultati tra i loro vestiti i Carabinieri hanno recuperato grammi 30 di eroina e 5 di cocaina.

Share