OLIVE INDOLCITE ALLA LUCCHESE 16143184_1178854675547110_2033640016357576461_n

quando passi da Lucca ti conviene entrare in un negozio di alimentari (non nella grande distribuzione) e acquistarne un vasetto, poi, quando è stagione, te le fai da te e ti verranno molto meglio.
Olive freschissime, appena colte, le metti in un recipiente coperte di acqua per un periodo che varia dai 20 (se ti piace un retrogusto un pò amarino) ai 40 (se ti piacciono dolci), io di solito opto per i 20 giorni, l’acqua va cambiata ogni giorno, poi peserai le olive e prepari una miscela di sale (10% del peso delle olive) chiodi di garofano, cannella, pepe in grani, buccia di limone, alloro, ricopri le olive con acqua dove hai sciolto il sale e messo la miscela di aromi e spezie che hai preparato.
Si mantengono molto, anche due anni, devi solo avere l’accortezza che il liquido sommerga le olive e saltuariamente togli il velo bianco che si forma in superficie.
Ottime assieme ai salumi per antipasto, per le merende, per i piatti in umido, un antipasto classico di Lucca è prosciutto, salame, pecorino, olive e pane cotto nel forno a legna.
di ezio lucchesi

Share