Oggi i comitati lucchesi hanno scritto un momento importante nella storia della politica cittadina consegnando alla regione oltre 1400 firme per richiedere il percorso partecipativo su un bene collettivo come la ex manifattura, una battaglia simbolica che può essere estesa a tutta la città. Un’ occasione da non perdere per rilanciare la città in un momento così difficile e complesso che l’amministrazione comunale colga l’occasione per avanzare in una nuova direzione che porta dalla democrazia rappresentativa alla democrazia reale. Per noi di Europa Verde la partecipazione è alla base di ogni nostra azione e visione politica, il nuovo mondo dovrà poggiarsi obbligatoriamente su questo pilastro fondamentale che potrà aiutarci a passare dalla società dei consumi alla società della sobrietà e delle comunità.
La legge regionale della partecipazione affonda le sue radici nello statuto della Toscana, un caposaldo della nostra cultura al quale nessuna forza politica può negare udienza.

Eros Tetti
Europa Verde Toscana

Share