OGGETTO: Fatturazioni anomale per il consumo di gas.

Un’utente di Capannori ha segnalato alla Federconsumatori di Lucca il caso di una fatturazione

anomala per i consumi di gas per uso domestico; nello specifico, la signora ha ricevuto la fattura di

euro 5.851,20 per il periodo da Maggio 2011 a Novembre 2016. Fino ad oggi, tutte le fatture emesse

dal gestore – sulla base di consumi stimati – sono state regolarmente pagate dall’utente.

La nostra associazione, dichiara Fabio Coppolella – Presidente provinciale della Federconsumatori

di Lucca – ha presentato reclamo scritto al gestore, contestando il ritardo nella fatturazione del

conguaglio dei consumi. Infatti, a seguito di verifica presso la Società di distribuzione, è emerso che

tutte le letture reali sono state comunicate, con periodicità regolare, alla società di vendita; tuttavia,

quest’ultima, fino ad oggi, non ne ha tenuto conto, fatturando consumi stimati, inferiori a quelli

effettivi.

Il fenomeno delle fatturazioni anomale non è un fatto nuovo: l’Autorità Garante per la Concorrenza

ed il Mercato, con provvedimenti recenti, ha accertato le pratiche commerciali scorrette ed

aggressive poste in essere dalle società di vendita. Più precisamente – prosegue Coppolella –

l’accertamento condotto dall’Autorità Garante ha avuto ad oggetto i casi di fatturazione di importi

erronei o non correttamente stimati, l’emissione di fatture di importi anormalmente elevati (a causa

di conguagli pluriennali, blocchi di fatturazione o rettifiche tardive dei dati di misura).

In tutti questi casi, gli utenti devono presentare un reclamo scritto alla società di vendita,

pretendendo una risposta motivata, la corresponsione degli indennizzi previsti per il caso di specie

ed il ripristino del regolare ciclo di fatturazione. Inoltre, è opportuno ricordare che il termine di

prescrizione del credito della società di vendita è di cinque anni e decorre dalla data in cui le letture

effettive sono rese disponibili; ad ogni modo, l’eventuale prescrizione del preteso credito deve

essere sempre eccepita per iscritto da parte del consumatore-utente.

Per informazioni ed assistenza, è possibile contattare gli Sportelli Federconsumatori della provincia

di Lucca (Tel. 0583/44.151-Lucca; 0583/26.41.82-Altopascio e 0584/32.531–Viareggio; e-mail:

federconsumatorilucca@gmail.com).

Lucca lì, 06/03/2017

p. Federconsumatori Lucca

Il Presidente provinciale

Fabio Coppolella

Federconsumatori Lucca (Sede provinciale)

Viale Luporini n°1115/F – S. Anna – CAP 55100 Lucca (LU) – Tel. 0583/44151 – Fax 0583/44.15.55

e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com

(Sportello di Altopascio)

Piazza Ricasoli n°39 – CAP 55011 Altopascio (LU) – Tel. 0583/264182 – Fax 0583/04.90.04

e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com

(Sportello di Viareggio)

Piazza Manzoni n°5 – CAP 55049 Viareggio (LU) – Tel. 0584/32531 – Fax 0584/32.53.51

e-mail: federconsumatoriviareggio@gmail.com

Share