NUOVO REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA,
CONFCOMMERCIO: “PRIMA ANDAVA APPROVATA LA MORATORIA”
“Perché mettere regole stringenti ai locali, se poi se ne permette l’apertura indiscriminata?”
 
 
Prende la parola Confcommercio per commentare il nuovo regolamento di polizia urbana appena approvato dal Consiglio comunale. “La nostra associazione – si legge in una nota – ha seguito con la massima attenzione l’evolversi di questo iter, presentando nei tempi e nei modi indicati le proprie considerazioni e proposte in merito. Adesso che il regolamento è stato approvato, possiamo affermare che ci siano alcuni aspetti sui quali siamo d’accordo e altri invece che a nostro avviso sono sbagliati. Cosa più importante, però, crediamo che questo nuovo regolamento andasse preceduto dall’approvazione di quello della moratoria di cui si parla ormai da diversi mesi”. “Il nostro ragionamento è semplice – prosegue la nota -: perché mettere delle regole stringenti per i locali, se poi si continua a consentire l’apertura indiscriminata e senza regole dei locali stessi? A nostro avviso la moratoria avrebbe dovuto precedere il regolamento di polizia urbana e non il contrario, tenendo conto anche del fatto che della moratoria si parla ormai dall’autunno dello scorso anno, momento in cui la sua approvazione, anche a seguito degli aumenti della tariffa Cosap, veniva data per imminente o comunque per certa”. “Oggi – termina la nota -, quasi un anno dopo, siamo invece ancora allo stesso punto ed è sotto gli occhi di tutti come la città si stia trasformando sempre più in una unica, enorme mangiatoia”.

Share