Nuovo record di efficienza per le celle solari

 

di Claudio Vastano

 

Per molti anni il silicio è stato il materiale di riferimento su cui ci si è basati per la realizzazione delle celle solari. Dopo i ripetuti perfezionamenti a cui abbiamo assistito negli ultimi tempi, però, questo semiconduttore ha raggiunto il suo limite di efficienza. Ciò vuol dire che l’energia luminosa che incide sulla cella può essere convertita in elettricità solo in una certa quantità, e non di più.

Un modo per incrementare la produttività è quello di utilizzare semiconduttori diversi nello stesso dispositivo, ad esempio il duo silicio-perovskite. In questi giorni, nei laboratori del Helmholtz-Zentrum di Berlino si è toccato un nuovo record mondiale di efficienza; un 29,5% di conversione della luce in elettricità.

“Per questa cella abbiamo sviluppato uno speciale strato di contatto dell’elettrodo e migliorato gli strati intermedi. L’aumento di scala ottenuto grazie all’aiuto dei processi di deposizione sotto vuoto è molto promettente, e ciò è stato ampiamente dimostrato dai test iniziali” hanno spiegato i ricercatori dell’istituto.

Share