NUOVO PONTE SUL FIUME SERCHIO: L’INCONTRO PUBBLICO  SULLO STATO DELL’ARTE MARTEDI’ 16 LUGLIO A PALAZZO DUCALE

 

Si terrà martedì 16 luglio, alle 9,30, nella sala di Rappresentanza di Palazzo Ducale il preannunciato incontro pubblico sullo stato dell’arte del progetto del nuovo ponte sul fiume Serchio.

La Provincia di Lucca, infatti, sta conducendo la predisposizione degli atti della gara di appalto internazionale dell’opera da 15 milioni di euro e, contemporaneamente, ha avviato le procedure di esproprio dei terreni dove si innesterà il ponte sulle rispettive sponde.

L’incontro – che sarà presieduto dal presidente Luca Menesini e dall’arch. Francesca Lazzari, dirigente dell’Ufficio tecnico della Provincia – servirà per illustrare nuovamente i tratti salienti del progetto infrastrutturale, per aggiornare gli interessati sullo stato di attuazione del procedimento, sugli espropri, sulla gara di appalto e sul cronoprogramma dell’iter tecnico-amministrativo e progettuale che porterà, appunto, al bando di gara nonché alla successiva apertura dei cantieri.

“Dopo l’accordo sottoscritto in Regione nel gennaio scorso che ha dato via libera al finanziamento – dichiara Menesini i nostri uffici provinciali hanno accelerato l’iter per la realizzazione di questa grande opera infrastrutturale che rientra nel Piano di miglioramento della mobilità della Piana e rappresenta un collegamento viario fondamentale per alleggerire il transito dei mezzi leggeri e pesanti in una zona nevralgica della città e garantire un collegamento più sicuro in caso di emergenza idrogeologica del Serchio. Siamo a buon punto sia per quanto riguarda la progettazione sia per l’aspetto del perfezionamento della gara di appalto nonché delle procedure di esproprio, così come abbiamo confermato stamani ad alcuni rappresentanti del Comitato pro-ponte ‘Sto sul Serchio’ ricevuti a Palazzo Ducale”.

Il nuovo ponte sul fiume Serchio, a Lucca, collegherà la Ss12 del Brennero con la Sp n. 1 Francigena: la proposta progettuale vincitrice del concorso internazionale indetto a suo tempo dalla Provincia è quella del raggruppamento tecnico formato da professionisti spezzini e lucchesi della ITEC Engineering srl. Le risorse economiche per l’opera provengono dal Fondo Sviluppo e Coesione assegnate alla Provincia di Lucca grazie alla convenzione tra la Regione e il Ministero delle infrastrutture.

All’incontro di Palazzo Ducale – concordato con il Comune di Lucca e la Regione Toscana – oltre ai rappresentanti istituzionali degli enti interessati, sono stati invitati tutti i sindaci, i parlamentari e i consiglieri regionali eletti sul territorio, le associazioni di categoria, i sindacati confederali, gli Ordini professionali e le Fondazioni bancarie.

Share