Nuovo polo scolastico di Monsagrati, lavori al via entro l’estate

Il sindaco Andrea Bonfanti

Passi in avanti per la realizzazione del nuovo polo scolastico di Monsagrati che ospiterà i bambini del territorio, e non solo, della scuola primaria e dell’infanzia. L’amministrazione Bonfanti ha infatti definito iter e tempistiche per l’avvio dei lavori di quest’opera strategica che vedrà un investimento complessivo di 2 milioni e 285 mila euro finanziato interamente dalla Regione Toscana, cui si aggiungono 50 mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per la progettazione.

Entro la primavera inizieranno le procedure di gara per l’affidamento dei lavori. Il cantiere aprirà poi entro l’estate. La nuova scuola sarà realizzata interamente da zero nell’attuale area scolastica in località Marraccci e richiederà circa due anni di lavori. Proprio per questo il Comune di Pescaglia sta valutando soluzioni per garantire la continuità dell’attività didattica fermo restando che i lavori dovranno essere effettuati nella massima sicurezza. Sono al vaglio varie ipotesi che saranno discusse con la scuola e con i genitori. L’intenzione dell’amministrazione comunale è comunque quella di rimanere nelle vicinanze, riducendo al minimo i disagi per le famiglie.

Una volta che il nuovo plesso sarà pronto, i vecchi edifici della primaria di Monsagrati e della scuola dell’infanzia di Torcigliano saranno dismessi.

“Una scuola bella, con spazi funzionali e sicura. Il nuovo polo di Monsagrati sarà un edificio all’avanguardia – dichiara il sindaco, Andrea Bonfanti -. Siamo orgogliosi di mettere a disposizione della comunità un polo scolastico che diventerà un’eccellenza per il territorio. Possiamo realizzare questo intervento solo grazie al fondamentale contributo della Regione Toscana, cui si aggiungono le preziose risorse della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per la progettazione. Un piccolo Comune come il nostro, contando unicamente sulle proprie forze, non avrebbe mai potuto trovare i due milioni e 300 mila euro necessari per l’opera. Ringrazio vivamente l’Ente regionale che in questi anni si è fatto promotore di un radicale rinnovamento degli edifici scolastici come la scuola di Monsagrati. È bene sottolineare come in Toscana negli ultimi 5 anni siano stati investiti oltre 360 milioni di euro nell’edilizia scolastica”.

“Gli attuali plessi di Monsagrati e Torcigliano sono vecchi e realizzati secondo standard del passato; si comprende quindi come la loro ristrutturazione sarebbe stata non solo anti economica ma anche quasi al limite dell’impossibile – prosegue il sindaco -. Siamo sicuri che la comunità comprenderà che la realizzazione di un nuovo polo scolastico sia la scelta migliore e che, pertanto, i lavori richiedano tempistiche non brevi. È nostra ferma intenzione creare i minori disagi possibili durante questo periodo a chi frequenta e lavora nella primaria di Monsagrati. Proprio per questo intendiamo trovare assieme alle famiglie della Valfreddana, al personale, agli insegnanti e alla dirigente scolastica una soluzione ottimale che non faccia cambiare abitudini e tipologie di spostamenti. Si tratta di una scelta importante che vogliamo prendere ascoltando tutti. Presto convocheremo un’assemblea”.

Il polo sarà sicuro, essendo antisismico, ed energicamente efficiente, raggiungendo la classe A. Saranno infatti adottate soluzioni, fra cui cappotto termico, impianto fotovoltaico e sistemi di riscaldamento e climatizzazione ad alta performance. Il nuovo edificio di Monsagrati si articolerà su due piani ed è pensato per avere spazi flessibili che non presentino la tradizionale organizzazione “frontale” delle lezioni. La dimensione delle aule, ad esempio, sarà doppia rispetto alla normativa per favorire diversi momenti educativi e attività di gruppo.

Share