Nuovo caso listeria, richiamati cinque lotti di salsa di fegato, anche se quasi tutti già scaduti. Dopo minestroni, surgelati e prosciutto cotto, un’altra misura cautelativa

 

Dopo le verdure surgelate e il prosciutto cotto il fegato. Un nuovo richiamo dal commercio per rischio di contaminazione da Listeria è stato infatti pubblicato sul sito del ministero della Salute: si tratta questa volta di di cinque lotti di salsa di fegato a marchio C.I.R. Sas per la presenza di Listeria monocytogenes. Il prodotto interessato è distribuito in vaschette take away e in confezioni da 1,2 kg, con le date di scadenza minima del 14/07/2018, 15/07/2018, 16/07/2018, 17/07/2018 e 10/08/2018. La salsa di fegato è stata prodotta dall’azienda C.I.R. Sas di Mecarelli C & C. nello stabilimento di strada di Sabbione, 33 a Terni. Ancora una volta, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il Ministero della salute pubblica un avviso di richiamo quando la maggior parte dei prodotti sono già scaduti. A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare i prodotti con le caratteristiche e le date di scadenza segnalate.

Share