Nuovi interventi del Commissariato di Polizia di Viareggio nell´ambito

dell´attività di contrasto alla criminalità in Versilia

Nella serata di ieri la Squadra Volanti del Commissariato di Viareggio si è resa protagonista di un’importante intervento, nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio e contrasto della criminalità. Intorno alla mezzanotte la sala operativa del Commissariato riceveva una chiamata da parte di un giovane italiano il quale denunciava di aver subito il furto della propria bicicletta da parte di un gruppo di coetanei che lo avevano anche minacciato mediante l’utilizzo di un coltello, costringendolo a scappare. Ricevuta la segnalazione, la volante si è subito messa alla ricerca del branco, che è stato individuato poco dopo nei pressi del viale Europa a Lido di Camaiore. Si tratta di quattro giovani, tre dei quali maggiorenni e cittadini albanesi, mentre uno minorenne e con cittadinanza italiana. Condotti negli Uffici del Commissariato per gli accertamenti del caso, i quattro sono stati trovati in possesso di un paio di biciclette proventi di furto e di una grossa tronchese di circa 45 cm. È ragionevole presumere che il gruppo, dopo aver rubato le biciclette, avesse in mente di commettere altri reati, furti o danneggiamenti, durante scorribande notturne per il territorio versiliese. Davanti a questi presupposti inquietanti ma essendo stati gli stessi rintracciati fuori dallo stato di flagranza del reato, i quattro giovani malviventi sono stati indagati in stato di libertà per i reati di ricettazione e rapina impropria. Si aggiunge, altresì che, mentre il minore italiano è stato affidato ai parenti, per i tre maggiorenni di origine albanese è scattato il foglio di via con divieto di ritorno dai territori di Viareggio, Massarosa e Camaiore per anni tre. Continua, quindi, con successo la consolidata strategia preventiva adottata dal Commissariato di Viareggio, avente lo scopo di allontanare dal nostro territorio tutti quei soggetti potenziali autori di turbative per l’ordine pubblica e per la sicurezza dei cittadini. Si comunica, infine, che sempre nella giornata di ieri l’Ufficio Immigrazione di questo Commissariato nell’ambito di una attività investigativa posta in essere unitamente alla Squadra Anticrimine, ha denunciato un cittadino bengalese per reati in materia di immigrazione. L’uomo, infatti, aveva ospitato presso il suo appartamento nel centro di Viareggio ben 12 connazionali, violando la normativa sulla dichiarazione obbligatoria di ospitalità all’Autorità di P.S., nonché quella igienico-sanitaria di competenza dell’USL. Questa attività rappresenta il frutto di un lavoro sinergico tra le forze di polizia e la cittadinanza. Questo risultato, infatti, si è potuto ottenere grazie alla segnalazione di un privato cittadino il quale, insospettitosi per alcuni insoliti e numerosi movimenti di individui che entravano e uscivano da quell’appartamento, ha contattato il personale del Commissariato denunciando il fatto.

Share