BORGO A MOZZANO, PRESENTATA LA NUOVA STRUTTURA DI POLIZIA MUNICIPALE       
Borgo a Mozzano, 30 dicembre 2015 – Maggiore presenza sul territorio, ripartizione equa delle spese e degli introiti, coordinamento efficiente tra enti e cittadini, al fine di garantire una reale e continuativa sicurezza. Sono questi gli aspetti principali della nuova struttura associata di polizia municipale, che dal 1° gennaio sarà operativa nei comuni di Borgo a Mozzano, Bagni di Luccae Pescaglia, sotto la guida del comandante Marco Martini. La nuova struttura è stata presentata ieri, nel corso di una conferenza stampa, da Patrizio Andreuccetti, Andrea Bonfanti e Massimo Betti, rispettivamente sindaci di Borgo a Mozzano, Pescaglia e Bagni di Lucca. È intervenuto anche il comandante dei vigili, Marco Martini.
Una struttura attrezzata e organizzata, nata proprio dalla volontà delle tre amministrazioni di sottoscrivere una convenzione che consideri il territorio di riferimento come un’area unitaria, elemento indispensabile per offrire un servizio che sia puntuale e rispondente alle necessità e alla conformazione geografica e amministrativa dell’intera zona.
La sede centrale della polizia municipale sarà a Borgo a Mozzano, comune capofila del progetto: è qua che i vigili, 13 in tutto, compreso il comandante, prenderanno servizio e da qua quotidianamente partiranno le unità e le pattuglie, in modo da garantire una copertura capillare del territorio. A Pescaglia, San Martino in Freddana e Bagni di Lucca, invece, sorgeranno le sedi distaccate, veri e propri presidi a disposizione del cittadino.
«La forza sta proprio nell’unione, nella messa a sistema dei servizi – ha spiegato Andreuccetti – Questo ci permette, da un lato, di coordinare meglio gli interventi, e, dall’altro, di razionalizzare le spese. La nuova struttura giocherà un ruolo fondamentale nel garantire la sicurezza, affiancandosi alle altre forze di polizia, con un intervento attivo anche in notturna, 365 giorni all’anno. Rispetto alla convenzione stipulata nel passato, quella di oggi contiene due elementi di novità: il primo è la scelta di Marco Martini come comandante, persona terza, super partes, con quasi 30 anni di servizio alle spalle. Il secondo, invece, riguarda la suddivisione della contribuzione e delle entrate: non verrà più operata una divisione territoriale, ma l’intera area sarà considerata come territorio unico. Quindi spese e entrate saranno ripartite in modo equo tra i comuni che aderiscono alla convenzione, nell’ottica di costruire una Media Valle che estenda le proprie funzionalità e i propri servizi».
Grande soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Pescaglia, Andrea Bonfanti, che ha spiegato come, in un periodo in cui gli enti sono sollecitati a razionalizzare e a ragionare spesso di fusioni e accorpamenti, un passo concreto per fare le cose insieme è mettere insieme i servizi. «Questa per me è la strada giusta per migliorare la qualità della vita dei cittadini: un risparmio in termini economici, ma senza venire meno alle necessità dei nostri territori”. Parole simili anche per il sindaco di Bagni di Lucca, Betti, secondo cui il gioco di squadra paga molto di più dell’isolamento. «È importante individuare anche altri ambiti in cui unirci: tra pochi mesi saremo in grado di fare un primo bilancio e sono sicuro che avremo riscontri positivi».
La convenzione per il servizio di polizia municipale durerà fino alla scadenza dei mandati di Andreuccetti e Bonfanti nel 2019, mentre a Bagni di Lucca il passaggio di consegne ci sarà nel 2017. Si tratta di uno strumento aperto: non è escluso, quindi, che in futuro possano aderire anche altri comuni della Media Valle.

Share