Nuova sala studio per la biblioteca “Carducci”

Lavori in corso al complesso di Sant’Agostino.
Grazie a risparmi dall’annualità appena trascorsa, l’ufficio cultura del Comune ha potuto avviare una serie di interventi di risanamento di spazi finora non utilizzati e valorizzazione di altre aree già in uso.
Entro fine marzo, la biblioteca “Giosuè Carducci” metterà disposizione dei suoi frequentatori una nuova sala studio, allestita nel soppalco, finora inagibile. Con un impegno di circa 20 mila euro, infatti, è stata rimossa la vecchia moquette e sostituita con parquet, sanificate le scaffalature e tutti i libri, ripristinato l’impianto elettrico e, nei prossimi giorni, verrà messa in sicurezza la scala di accesso in marmo applicando un parapetto in plexiglass con montante in ottone realizzato su misura.
“La nostra biblioteca – sottolinea il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – è uno dei perni culturali cittadini, al pari di edifici storici, musei e gallerie d’arte: renderla sempre più fruibile è uno degli obiettivi che ci siamo posti, in perfetta rispondenza alla volontà di riconquistare la qualifica di ‘Città che legge’”.
Un nuovo piano di lighting design è invece previsto per la galleria Tommasi, che ospita alcuni bozzetti della ricchissima collezione museale: saranno realizzati, infatti, puntamenti di luce specifici sulle singole opere, per esaltare la profondità e le forme delle sculture creando anche un’atmosfera più coinvolgente per il pubblico.

 

Share