Episodi piuttosto frequenti di vandalismo, numerosi furti in abitazione, atti di aggressione avvenuti in pieno centro e una criminalità ben radicata fanno assomigliare sempre di più il nostro Comune ad una periferia della Provincia dove diverse problematiche si sommano.
Di fronte a fenomeni come questi non si può restare immobili: alcune proposte precise le avevamo avanzate in passato e le abbiamo ribadite in occasione dell’ultimo Consiglio comunale. Oltre a chiedere una più forte e convinta collaborazione con le autorità di pubblica sicurezza, crediamo che sia necessario avere un più capillare controllo del territorio anche attraverso un lavoro congiunto con gli altri Comuni della piana di Lucca cosi come lo stesso Sindaco di Capannori ha ribadito alla stampa. Un Corpo unico dei vigili urbani potrebbe essere un passo in avanti per riuscire a creare un fronte comune nella lotta alla criminalità. Il lavoro dei nostri agenti di Polizia Municipale è costante e intenso, ma per permettere loro di stare di più sul territorio è necessario alleggerire il lavoro d’ufficio e le incombenze burocratiche che possono essere tranquillamente svolte da altri dipendenti. Abbiamo, inoltre, coinvolto la Giunta in una proposta per combattere la situazione di degrado della stazione ferroviaria. I locali al primo piano della stazione sono in gestione al Comune che, potrebbe realizzare un presidio di sicurezza da condividere con le altre forze di polizia, prime fra tutte la polfer.
Purtroppo Balduini, assessore alla sicurezza, durante il dibattito, ha preferito tacere senza spiegare le motivazioni per cui tutte le nostre proposte sono state bocciate. Oltre alla ormai tanto discussa Tenenza non conosciamo quali siano le idee dell’attuale maggioranza per combattere la criminalità, che non perde occasione per scaricare responsabilità sugli altri senza però fare i conti con la propria incapacità a trovare soluzioni nuove.

Sara D’Ambrosio, capogruppo Pd

Share