Il Giornale”Il Tirreno” in un nuovo secondo ampio servizio sull’Acquedotto del Nottolini riporta le parole del Sindaco e del Presidente della Fondazione CRLucca.

Quest’ultimo, ribadisce l’attenzione della Fondazione verso il restauro dei Monumenti a Lucca, come costantemente fatto con successo in questi anni, ma conferma che per valutare nuovi interventi occorre che il proprietario del Monumento (Comune) lo chieda. Non possono intervenire su beni di altri senza la loro disponibilità.

Colpiscono le assicurazioni generiche e di sufficienza con cui un Tambellini infastidito, liquida la cosa: “….l’attenzione non è mai calata…..siamo consapevoli…..stiamo lavorando da tempo….” 

La risposta da dare è molto semplice:download-7

Il Comune ha fatto richiesta alla Fondazione di valutare un loro intervento pluriennale per salvare il Monumento??  SI o NO? 

E se non l’ancora fatto, si impegna a farla in tempi brevi??? SI O NO?

Data ai cittadini questa semplice e chiara risposta, il Sindaco deve spiegare perché tutta una serie di piccoli interventi a costo pressoché zero per la manutenzione e la salvaguardia del Monumento non vengono fatti. Vediamoli:

  • Tempietto: rimozione degli alberi e cespugli cresciuti all’interno del Monumento e sistemazione della rete di protezioni dai crolli temuti. Operai dell’Orto Botanico, costo zero.
  • Abbattimento degli enormi alberi che fiancheggiano il Monumento e minacciano la stabilità delle Arcate. Sono su terreni privati, sufficiente una raccomandata ai proprietari con l’obbligo dell’abbattimento. Costo: i francobolli delle Raccomandate, 300 euro
  • Pulitura del sottopasso autostradale canale di scolo delle acque: è di proprietà della società autostrade, sufficiente una raccomandata di sollecito. Costo zero
  • Pulitura del fosso demaniale che segue il percorso dell’Acquedotto e che esonda allagando pericolosamente la base del Monumento, vicino all’attraversamento autostradale. E’ competenza del Consorzio pubblico, sufficiente lettera di richiesta. Costo zero
  • Ripristino di alcune antiche lampade in alcuni punti dell’acquedotto. La linea elettrica che corre sull’acquedotto è ancora funzionante (andrà interrata in sede di restauro). Lampade antiche a piatto sono presenti nei magazzini comunali, l’allaccio elettrico è a contatto. Costo della operazione 4.000 euro per attivare 10 lampade che assicurerebbero una splendida passeggiata notturna lungo il primo tratto del percorso.
  • Posizionamento di cestini per evitare lo sconcio dei rifiuti lungo il percorso, all’intersecazione con gli stradelli di accesso al Monumento (per il recupero sacchetti). In totale n. 5 Cestini semplici, costo 2.000 euro.
  • N.1 sfalcio invernale dell erbe a mano con frullino nel tratto del comune di Lucca. Costo 1.000 euro.
  • Sistemazione definitiva della Passerella autostradale, rabberciata a Ferragosto, da fare in inverno. La proprietà è della Società Autostrade. Basta un sollecito, costo zero.
Per dare un primo segnale di concreta attenzione al Monumento, egregio signor Sindaco, invece del solito blablabla infastidito, sono sufficienti 10.000 euro e una normale funzionalità degli uffici comunali o se sono troppo impegnati, delegare questa piccola manutenzione all’Opera delle Mura.
francesco colucci

Share