Nora-Spirale, giovedì Conflavoro Pmi apre tavolo di concertazione con istituzioni e azienda

 

I lavori, condivisi dal sindaco Bonfanti, nella sede di Lucca della confederazione alla presenza dell’ingegner Galea dirigente OjSolution. Obiettivo primario salvare i 42 lavoratori

Conflavoro Pmi, visto il perdurante stallo in riferimento alla vertenza Nora-Spirale e l’urgenza di salvaguardare la professionalità e l’occupazione dei 42 lavoratori dello stabilimento di Monsagrati, ha deciso di invitare le istituzioni a un tavolo di concertazione giovedì 22 novembre alle 15 nella propria sede di Lucca in via del Brennero, 1040/BH.

La decisione è stata condivisa dal sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti, invitato a partecipare al tavolo insieme con l’Ad di Spirale Andrea Macasso, Gianfranco Simoncini della regione Toscana, il presidente della provincia Luca Menesini, il consigliere regionale Stefano Baccelli e il consigliere del comune di Lucca delegato al lavoro Roberto Guidotti. Con loro, invitati anche il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro e l’ingegner Maurizio Galea della direzione generale di OjSolution, il consorzio presieduto dall’imprenditore Mario Burlò. L’invito è esteso anche a tutte le altre istituzioni pubbliche interessate.

Il tavolo è stato convocato da Conflavoro Pmi allo scopo di conoscere nel dettaglio la situazione documentale della Nora-Spirale e, principalmente, per permettere ai presenti di proporre azioni volte sia alla tutela dei lavoratori sia al mantenimento di un sito produttivo nel territorio della provincia di Lucca, possibile proprio grazie al loro know-how.

 

Share