”Non solo Ippocrate”: torna a Lucca lo show dei medici artisti, con l’ospite d’eccezione Alan Friedman

 

Sabato 1 dicembre,al Teatro del Giglio, lo spettacolo di beneficenza a favore della Croce Verde di Lucca, a 25 anni dell’esordio.

“Canta che ti passa”: alzi la mano chi non ha mai sentito questo detto, con cui si afferma il potere terapeutico del canto e, più in generale, dell’arte. Se poi alla saggezza popolare si aggiungono medici che cantano, suonano e raccontano barzellette, ecco che abbiamo tutti i presupposti per una splendida serata. L’occasione è, peraltro, quella di un ritorno in grande stile: a distanza di 25 anni dalla prima edizione, torna al Teatro del Giglio “Non solo Ippocrate”, show di varietà a cura dei Medici Artisti Italiani e di Michela Panigada, nella serata di sabato 1 dicembre.

Lo spettacolo, che rientra nell’ambito delle celebrazioni per i 125 anni della Croce Verde di Lucca ed ha carattere benefici, avrà un ospite d’eccezione: il giornalista, conduttore e scrittore Alan Friedman, volto noto della tv e fortemente legato alla città di Lucca.

Cabarettisti, musicisti e cantanti, i medici artisti daranno prova dei loro talenti artistici, che li hanno portati ad esibirsi e ad ottenere grandi successi in tutta la penisola. Con loro sul palco anche realtà artistiche del territorio provinciale e regionale.

“Siamo molto felici di riportare a Lucca questo spettacolo, dopo così tanto tempo, e per questo ringrazio tutte le realtà che hanno reso possibile l’evento – commenta Elisa Ricci, presidente della Croce Verde P. A. di Lucca – siamo sempre più abituati, purtroppo, a considerare il medico come una figura distante. Questa serata dimostrerà che non è così e che ci sono molti dottori disposti ad andare oltre, mettendosi in gioco su un palco e facendo divertire ed emozionare il pubblico. Inoltre – conclude Elisa Ricci – il ricavato sarà devoluto in beneficenza e utilizzato per attività sanitarie ed assistenziali della nostra associazione. Per questo, invito la cittadinanza a partecipare numerosa”.

Per acquistare i biglietti, rivolgersi alla biglietteria del Teatro del Giglio (tel. 0583 465320).

Share