Niki Lauda: è morto a 70 anni, addio alla leggenda della Formula 1

Niki Lauda è morto il 20 maggio in una clinica svizzera. Il pluricampione di Formula 1 era stato ricoverato per problemi ai reni.

Formula 1 Niki Lauda

Si è spento il 20 maggio in una clinica svizzera all’età di 70 anni, Niki Lauda. L’ex pilota – che la scorsa estate aveva subito un trapianto di polmoni in Austria – era stato ricoverato a causa di problemi ai reni.

“Con profonda tristezza annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia accanto lunedì”, recita la nota diffusa dai familiari. “I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l’azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà“, conclude il comunicato.

Niki Lauda è nato a Vienna il 22 febbraio del 1949. È stato ben tre volte campione del mondo come pilota: nel 1975, nel 1977 e nel 1984. Ha vinto sia al volante di McLaren che di Ferrari ed è considerato da tutti uno dei più grandi piloti di sempre, una vera e propria leggenda dello sport. Nel 1976 è rimasto coinvolto in un gravissimo incidente sul circuito del Nurburgring che segnò il suo volto e anche un po’ la sua vita.

La Ferrari ha diffuso la seguente nota ufficiale: “Oggi è un giorno triste per la F1. La grande famiglia della Ferrari apprende con profonda tristezza la notizia della morte dell’amico Niki Lauda, tre volte campione del mondo, due con la Scuderia (1975-1977). Resterai per sempre nei cuori nostri e in quelli dei tifosi. #CiaoNiki“.

Share