NIENTE SOTTERFUGI: SI LAVORA SOLO IN SICUREZZA OPPURE SCIOPERO

Maurizio Landini interviene ai microfoni di Circo Massimo, la trasmissione di Radio Capital e commenta così il decreto “Chiudi Italia”.

 

“Ci eravamo lasciati sabato con governo e imprese avendo concordato una lista di attività non essenziali da sospendere, poi nella giornata di domenica tutto è cambiato. A Confindustria diciamo: non si fa così. E’ il tempo della trasparenza e della responsabilità. Basta letterine sottobanco. Gli interessi da proteggere sono quelli dei lavoratori e delle lavoratrici che ogni giorno rischiano la vita per andare al lavoro.

 

Al governo abbiamo già chiesto un incontro perché quel testo va modificato, contiamo di confrontarci nelle prossime ore visto che domani partiranno le chiusure. Nel frattempo con Cisl e Uil sosterremo tutte le iniziative di lotta e mobilitazione a difesa della salute e della sicurezza. Si deve lavorare solo nelle produzioni essenziali. Si deve lavorare solo dove la sicurezza è garantita, altrimenti si sciopera.”

 


Per leggere il resoconto completo dell’intervista: https://bit.ly/2WBYby4

Share