Nel fine settimana a Pescia verranno eseguiti 2500 test sierologici gratuiti
Iniziativa dell’amministrazione comunale con la Pubblica Assistenza e la Protezione Civile
 
“Per una Pescia più sicura” è il nome che è stato attribuito all’iniziativa che vedrà l’esecuzione di ben 2500 test sierologici in piazza XX settembre, nel prossimo fine settimana.
Questa grande operazione di screening di massa, fatto in forma volontaria e del tutto gratuito, è stato messo a punto dall’amministrazione comunale di Pescia che si è avvalsa della collaborazione della Pubblica Assistenza e del gruppo comunale di Protezione Civile.
L’obiettivo è chiaramente individuare persone che presentano elementi di positività che dovranno poi essere confermati dal tampone, risparmiando tempo e risorse perché si eliminano i negativi che quindi non si sottopongono ad ulteriori test che restano a disposizione di chi ne ha in quel momento effettivamente bisogno.
“L’importanza dei test sierologici è proprio questa – dice il sindaco di Pescia Oreste Giurlani-, quella di fare selezione e indirizzare verso i tamponi solamente le persone che sono positivi. Lo sforzo che facciamo grazie anche alla regione Toscana è importante, perché 2500 test che effettueremo rappresentano un numero rilevante. Non ci fermeremo qui e nel fine settimana successivo abbiamo intenzione di creare un paio di  punti di effettuazione dei test nella zona della Montagna, che potrebbero  essere Vellano e Castelvecchio, operazione della quale daremo successivamente altri dettagli”.
La piazza dove si svolgeranno i controlli, in piena sicurezza, è la centrale XX settembre. Gli orari sono il sabato dalle 15,30 alle 19,30 e la domenica dalle 10 alle 19. Possono farli tutti. Se si tratta di minori, devono essere accompagnati da almeno un genitore e avere comunque il consenso anche dell’altro. Se le richieste non saranno completamente esaurite verrà fatto un nuovo giro di test nel fine settimana successivo, quando, come ha detto il sindaco Giurlani, ci dovrebbero essere anche postazioni di controllo anche a Vellano e Castelvecchio.

Share