Nel Decreto Rilancio oltre un miliardo per l’agricoltura

Nel Decreto Rilancio oltre un miliardo per l’agricoltura

Nel Decreto Rilancio oltre un miliardo per l’agricoltura

Tutti gli interventi destinati al settore previsti dal provvedimento del Governo

Un miliardo e 150 milioni di euro. Sono queste le risorse destinate all’agricoltura nel Decreto Rilancio presentato dal Governo.

Gran parte di questi fondi “saranno destinati a quei settori che hanno subito maggiori difficoltà” a causa dell’emergenza Coronavirus, ha spiegato la ministra Teresa Bellanova, come il florovivaismo, la zootecnia, il vino, l’agriturismo. Tutti comparti in cui le restrizioni del lockdown, con la chiusura degli esercizi pubblici di ristorazione, lo stop a spostamenti e cerimonie e il rallentamento dell’export, hanno prodotto danni enormi. In più, ci saranno le risorse gestite da Ismea per facilitare l’accesso al credito e quelle destinate al Fondo indigenti per acquistare latte, carne, formaggi Dop, frutta e verdura da donare a “tutti coloro che facevano parte del ceto medio e ora sono a rischio povertà”.

Complessivamente, le risorse per l’agricoltura sono attualmente così suddivise:

  • 500 milioni per Fondo florovivaistico e filiere in difficoltà;
  • 100 milioni per il vino;
  • 50 milioni per i Consorzi di bonifica;
  • 250 milioni per accesso al credito tramite Ismea;
  • 250 milioni per il Fondo Indigenti.

Inoltre, sono previsti altri interventi, trasversali al settore, per imprese e lavoratori:

  • Cassa integrazione per i lavoratori agricoli;
  • Bonus per i lavoratori stagionali agricoli;
  • Bonus vacanze, anche per l’agriturismo;
  • Contributi a fondo perduto, anche per le aziende agricole;
  • Cumulabilità lavoro agricolo con i sussidi (reddito di cittadinanza, Naspi, cassa integrazione);
  • Esenzione dall’Imu degli agriturismi.

Infine, il Decreto stabilisce l’anticipo Pac per l’anno 2020 nella misura del 70%, anche per le procedure ordinarie.


Fonte: Cia nazionale

Share
Verde Azzurro 6

Verde Azzurro 6