Presentati dal sindaco e dall’assessore Bove i lavori pubblici del prossimo anno

NEL 2017 AL VIA I LAVORI PER LA CITTA’ DI CAPANNORI, NUOVE CICLABILI, CURA STRAORDINARIA DEL VERDE, DELLE STRADE E DI TUTTI I BORGHIunnamed-14

L’amministrazione Menesini investirà sul territorio quasi 5 milioni di euro

Inizieranno i lavori per costruire la città di Capannori, con la riqualificazione di piazza Aldo Moro (1 milione e 500 mila euro) e del parco pubblico di Capannori (100.000 euro), oggi simboli concreti della visione dell’amministrazione Menesini, che vuole portare il territorio ad essere un luogo in cui si vive bene, comodo e simile a una città europea. In quest’ottica, ancora passi in avanti sulla mobilità sostenibile, per pedoni e ciclisti, con l’apertura dei cantieri di due ciclabili molto attese: la Francigena sulla via Romana, e il collegamento ciclo-pedonale Lammari-Lunata, che riguarderà per un tratto anche la via Pesciatina, completando così il percorso che da via Traversa a Lammari arriva a Tassignano, dove sorge il polo cultuale Artemisia.

Accanto ai due grossi interventi nel centro della frazione capoluogo, il sindaco Luca Menesini e l’assessore ai lavori pubblici Gabriele Bove hanno presentato, durante una conferenza stampa svoltasi stamani (mercoledì 30), anche il piano dei lavori nelle singole frazioni (40) che compongono Capannori. Nel 2017 sarà spesa sul territorio una somma che sfiora i 5 milioni di euro di investimenti.

In particolare, i singoli paesi saranno interessati da un’operazione straordinaria di manutenzione del verde (150.000 euro) e dalla cura dell’arredo urbano, che va dalla segnaletica orizzontale e verticale alla sistemazione e aumento dei punti luce, fino alla sistemazione dei parchi e delle aree a verde (100.000 euro). Questo grazie anche a un potenziamento del servizio Cantoniere di Paese, molto apprezzato dalla cittadinanza. Il centro storico di Verciano, in particolare, vedrà la realizzazione di altre opere legate alla riqualificazione dei borghi, tema che sta a cuore al primo cittadino, certo che il fascino dei borghi storici capannoresi rendano il territorio unico al mondo.

Con il nostro insediamento abbiamo avviato un percorso di cambiamento del territorio condiviso con i cittadini che ha come obiettivo la realizzazione della città di Capannori – dice il sindaco Luca Menesini –. La città di Capannori non è rappresentata soltanto dalla frazione capoluogo e dalle altre frazioni centrali, ma da tutti i 40 paesi del nostro territorio. I lavori però da qualche parte devono iniziare e abbiamo scelto di cominciare dalla piazza del municipio perché è la piazza di tutti. In piazza Aldo Moro, infatti, vengono tutti i cittadini per motivi diversi, che sia per andare al distretto sanitario, a un ufficio del Comune, o altro. E’ il nostro biglietto da visita e deve essere all’altezza della storia e della forza della nostra comunità. Accanto all’avvio di questi lavori, daremo priorità al decoro urbano, alla manutenzione delle strade, del verde e dei parchi, e all’ampliamento della rete dei servizi essenziali come metano, fognature ed acquedotto. Tanti interventi, tutti necessari, tutti rispondenti alle necessità dei cittadini. Insieme stiamo facendo un grande percorso, che arriverà a darci un territorio bello, comodo e all’avanguardia”.

Su metano (200.000 euro), acquedotto e fognature (200.000 euro), l’amministrazione comunale taglierà traguardi storici per Capannori, rimasta indietro per troppi anni su servizi così basilari. Stessa cosa sulla sicurezza stradale (700.000 euro).

Siamo la prima amministrazione comunale che investe cifre considerevoli sulle strade – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Bove –. Questo è bene dirlo, perché i numeri sono chiari. Il territorio è esteso, è ovvio che non possiamo asfaltare tutte le strade contemporaneamente. Ma la situazione è migliorata e continuerà a migliorare. Solo il prossimo anno spendiamo 700.000 euro sulle strade del territorio. Stessa cosa per gli interventi fondamentali di assetto idrogeologico, per i quali abbiamo richiesto finanziamenti regionali pari a 3 milioni di euro. Una priorità della nostra amministrazione, infine, è la cura delle piccole cose. Il Cantoniere di paese sta funzionando bene e sarà potenziato, con l’aumento degli operai. Stiamo portando avanti una politica seria, centrata sul territorio e sui cittadini, e che dà risposte concrete alle necessità della nostra comunità”.

Sarà anche ampliata la Via dell’Acqua con la nuova fontana di San Pietro a Marcigliano.

 

Share