NASCE LA RETE DI PRODOTTI TIPICI DELLA GARFAGNANA

Cna promuove la rete di imprese “Vivi la Terra dove il tempo non corre”unnamed-78

Piccole realtà produttive si uniscono insieme e riescono in questo modo a valorizzare e promuovere i propri prodotti in un mercato che, sebbene sempre più globalizzato, è anche alla ricerca continua di qualità e garanzia.

E’ quanto succede in Garfagnana, dove, facendo sistema, sette aziende operanti nel settore agroalimentare, della produzione, lavorazione e distribuzione di prodotti tipici, hanno costituito la rete di imprese “Vivi la Terra dove il tempo non corre”.

Le aziende, dislocate in diversi comuni della Garfagnana, confluiscono i propri prodotti in un unico stabilimento a Pieve Fosciana e qui si provvede alla etichettatura come “prodotto di rete”. Un riconoscimento che permette la tracciabilità di ogni singolo prodotto e ne garantisce la qualità.Jars of honey on a old wooden background

“E’ la rete stessa a selezionare i propri componenti, scegliendo aziende di cui si possa avere completa fiducia – spiega Carlo Coletti di Bontà della Garfagnana, capofila del progetto – e diventiamo i catalizzatori di tanti piccoli produttori che, attraverso questa struttura organizzata, hanno la possibilità di avere un numero notevole di vantaggi”.

Il contratto di rete è, infatti, uno strumento di collaborazione costante che crea sinergia per avere più potere contrattuale, ad esempio nel marketing, nei rapporti con le banche, nei rapporti con le istituzioni e maggiore visibilità per le piccole imprese agricole che – nonostante l’ottima qualità dei prodotti – non riuscirebbero a rispondere alle esigenze del mercato. Le imprese che ne fanno parte sono:

  • BONTA’ DELLA GARFAGNANA DI COLETTI S.R.L  (Vagli di Sotto)
  • PODERI DI GARFAGNANA SOCIETA’ AGRICOLA S. S. (Camporgiano – coltivazione e produzione di vino)
  • BRESCIANI STEFANO (Molazzana – allevamento e agriturismo)
  • BERNARDI GAETANO (Villa Collemandina – coltivazioni agricole associate all’allevamento di animali)
  • IL MULINO – SOCIETA’ SEMPLICE SOCIETA’ AGRICOLA (Camporgiano)
  • COOPERATIVA MIRO’ (Castelnuovo di Garfagnana – produzione di pane)
  • CASEIFICIO BERTAGNI SOCIETA’ COOPERATIVA (Pieve Fosciana)

La Cna di Lucca ha curato il percorso di costituzione della rete registrando, in provincia di Lucca, il primo contratto tipizzato senza l’intervento di un notaio il 28 settembre scorso.

“E’ importante per la nostra associazione – dice Brunella Bini direttrice del Caf-Cna di Lucca – essere un punto di riferimento per le aziende soprattutto riuscendo, come in questo caso, a mettere insieme realtà diverse per dare un valore aggiunto e facilitazioni per la loro attività. Creando questa rete, piccole realtà possono concorrere sul mercato globale con meno difficoltà e, soprattutto, possono riuscire a far conoscere l’ottima qualità dei prodotti che commercializzano”.unnamed-77

“Il nostro prossimo passo – conclude Coletti – è quello di fare un piano integrato di filiera, in modo da poter avere accesso a contributi agevolati a favore dell’agricoltore. Il fatto di far parte della rete ci permette di avere maggiori chance nell’assegnazione dei finanziamenti. Oltre a questo, pensiamo di presentarci alle prossime fiere e costituire dei veri e propri gruppi di acquisto”.

Lucca, lì 5 novembre 2016

Share