Morto nella notte il brasiliano che si era dato fuoco durante lo sfratto

ALTOPASCIO –  Non ce l’ha fatta Edson Filho Pinheiro Da Silva, l’uomo di origine brasiliana che si era dato fuoco ad Altopascio lunedì mattina durante una notifica di sfratto.

Troppo estese e profonde le ustioni riportate dal brasiliano che nella notte è deceduto all’ospedale di Cisanello dove era stato trasportato in condizioni disperate.

– fontenoitv

Il dramma si era consumato nella tarda mattinata, quando alla porta dell’appartamento di corte Panattoni si erano presentati gli ufficiali giudiziari ed i carabinieri per procedere allo sfratto esecutivo del 42 enne.

 

E’ stato in quel momento che l’uomo ha dato in escandescenza, barricandosi in una stanza e, presumibilmente, cospargendosi di liquido infiammabile per poi darsi fuoco. L’uomo doveva aver lasciato anche il gas aperto perchè subito dopo una violenta fiammata ha invaso i locali della casa. Subito soccorso dai carabinieri e dai vicini, accorsi richiamati dalle grida e dal rumore del rogo, era stato trasferito a Cisanello con l’elisoccorso Pegaso con ustioni su oltre il 70% del corpo e qua è deceduto durante la notte. L’incendio innescato aveva distrutto l’appartamento e reso inagibile quello al piano di sopra e un seminterrato.

Share