Morte di Fidel, la dissidenza cubana: “Finalmente è morto”. E a Miami fanno festa

Morte di Fidel, la dissidenza cubana: “Finalmente è morto”. E a Miami fanno festa

Morte di Fidel, la dissidenza cubana: “Finalmente è morto”. E a Miami fanno festa

Morte di Fidel, la dissidenza cubana: "Finalmente è morto". E a Miami fanno festa
(reuters)

Cortei e cori “contro il dittatore” a Little Havana. Ma i presidenti di Messico e Guatemala: “Se ne è andato un grande”. Il ministro Gentiloni: “Si chiude una pagina grande e drammatica del Novecento”

“Finalmente” Fidel Castro muore. Lo scrive nel suo blog la dissidente Yoani Sanchez commentando la morte dell’ex presidente cubano.

Visualizza l'immagine su Twitter

E scene di gioia per le strade di Little Havana, a Miami, dove una folla di cubani-americani si è riversata in strada per festeggiare la morte di Fidel. Molti i cori e gli slogan contro “il dittatore” e lungo Calle Ocho, il cuore della piccola Avana, si è formata una coda di auto che prosegue lentamente tra il frastuono dei clacson.E invece messaggi di tristezza arrivano dal Messico al Guatemala: “E’ morto un amico”, è il commento del presidente Enrique Pena Nieto, aggiungendo che ha impostato “il dialogo bilaterale sul rispetto e la solidarietà”. Per il presidente ecuadoregno Rafael Correa, uno dei leader ‘bolivariani’ dell’America Latina, molto vicino all’Avana: “Se ne è andato un grande. E’ morto Fidel. Viva Cuba, viva l’America Latina”.

“Con #FidelCastro si chiude una pagina grande e drammatica del Novecento. Vicini al popolo cubano che guarda al futuro”. Così, dall’Italia, il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

fonte R.it

Share
Verde Azzurro 6

Verde Azzurro 6