Morelli “ Leggiamo tante inesattezze sulla vendita del Coad e l’uso del ricavato, questa la verità”.
 
L’assessore ai lavori pubblici Aldo Morelli interviene sulla questione del Coad e della vendita delle sue quote.
“Vedo che la questione del Coad e della vendita dei suoi impianti continua ad appassionare, prima perche’ non si doveva vendere, nonostante la legge lo preveda, ora perche’ il ricavato non potrebbe essere investito a Veneri.
Cominciamo dal principio: punto uno, intanto,  il comune incassera’ dai 400 ai 500.000 euro in più rispetto a quanto preventivato,  che presumibilmente verranno incassati entro febbraio; punto due, il consorzio vincitore dovra’ abbattere finalmente il vecchio inceneritore e smaltire le tettoie in eternit; punto tre, le entrate da dismissioni non possono che essere usate per investimenti; punto quattro, confermiamo che la maggior parte
delle entrate dalla dismissione dell’impianto Coad saranno investite a Veneri; punto cinque, col bilancio 2022, insieme alle entrate della vendita, entreranno nella parte corrente, quindi immediatamente disponibili, 100.000 euro entreranno tutti gli anni, destinati a Veneri e che ci consentiranno di finanziare la progettazione degli interventi che saranno decisi; punto sei, nei primi mesi del prossimo anno faremo una serie di incontri con la popolazione per scegliere insieme gli interventi iniziali, strade, piazza, area verde attrezzata, parcheggi, che saranno progettati.
La definizione di un parco progetti sara’ deciso per definire priorita’ e tempistica degli interventi. Colgo l’occasione per informare che e’ in corso la procedura di gara per l’affidamento dei lavori di asfaltatura e illuminazione di via delle Mulina, intervento che ha attivato un finanziamento di 275.000 euro”
Aldo Morelli, assessore ai lavori pubblici del Comune di Pescia

Share