MOLAZZANA – L’acquisto di casa Maraini da parte del Comune di Molazzana, grazie al contributo economico dell’Unione Comuni Garfagnana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ha avuto una risonanza notevole. A dare l’annuncio ufficiale è stato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani nel corso di una conferenza stampa convocata appositamente.

Fosco Maraini, come tutti sanno è stato alpinista, etnologo, fotografo, poeta, scrittore e viaggiatore; era innamorato soprattutto delle montagne che fanno da corona al territorio della Valle (“Le Apuane furono il mio primo amore montano da ragazzino”, affermò nel 1999); un amore tale da comprare (1975) una vecchia dimora, la “Pasquigliora”, per farne il suo rifugio dai tumulti del mondo esterno.

Oggi quella casa ai piedi delle Panie, grazie alla disponibilità  della moglie Mieko e di tutti gli enti, si trasformerà in un luogo di riferimento culturale e naturalistico.

La casa che si trova sul sentiero della libertà che va verso Piglionico nel comune di Molazzana , è ora al centro di un progetto importante che vedrà coinvolte associazioni culturali, enti  e il CAI affinché casa Maraini diventi in futuro un punto di riferimento per gli appassionati della montagna e non solo, ma soprattutto un a testimonianza tangibile di riflessione sul fatto che Maraini, dopo aver girato l’intero mondo , abbia scelto di vivere proprio qui, in questo territorio, nella sua “Pasquigliora”.

fontenoitv

Share