Migranti: ripristinata l’energia elettrica nel Centro di accoglienza di Azzano

 

 

Ripristinata nel primo pomeriggio di ieri (giovedì 24 gennaio) la fornitura di energia elettrica nel Centro di Accoglienza di Azzano. Enel ha completato infatti in tempi rapidissimi la procedura di attivazione della nuova utenza, resasi necessaria per un subentro nel contratto di locazione dell’immobile.

 

La situazione risulta essere tornata alla piena normalità. «Desidero ringraziare Enel per il pronto interessamento e per l’attenzione che ha dedicato al problema», commenta il sindaco Riccardo Tarabella. «L’azienda ha saputo cogliere con vero anticipo le esigenze cui far fronte e si è attivata subito, ripristinando l’utenza non appena tutti i passi burocratici sono stati compiuti. Ringrazio anche la Prefettura e l’assessore al sociale Orietta Guidugli per aver seguito passo passo la vicenda, facilitandone il buon esito.

 

 

L’unico appunto che mi sento di esprimere è rivolto ai gestori del Centro: non si può operare, neppure per un semplice cambio della titolarità di un’utenza, senza adeguata programmazione. Siamo in pieno inverno e per evitare disagi agli ospiti del Centro e a chi abita nelle vicinanze e per non turbare la serenità del paese, era necessario preoccuparsi innanzitutto di garantire la continuità del servizio».

Share