MIELE DI PISCIALLETTO (tarassaco)

1936303_918277081604872_6833365286607863057_n
E’ difficile avere il miele di piscialletto in natura, cioè prodotto dalle api, si può trovare in Friuli-Venezia Giulia, in Trentino, Lombardia e Piemonte, può avere un odore molto forte, quasi di ammoniaca ed un colore oro molto intenso che tende ad andare sul grigio se le api hanno trovato anche dei fiori di salice, ha una breve durata ed è ricco di fruttosio, maltosio, proteine, acidi, sali minerali (soprattutto calcio, ferro e fosforo), le sostanze del fiore tra cui i pigmenti, i fosfati e le vitamine. E’ importante ricordare che gli zuccheri contenuti nel miele sono prodotti derivati dalla natura, senza nessun intervento dell’uomo, e quindi benefici e salutari.
DALLE NOSTRE PARTI NON POTENDOLO AVERE DIRETTAMENTE DALLE API, ne facciamo un surrogato ma solo per curiosità.
Questo miele viene chiamato anche “miele senza miele”, per 500 gr di fiori di tarassaco occorrono 4 limoni e 2 kg di zucchero.
In una pentola con 2 litri d’acqua mettete i limoni a pezzi, i fiori del piscialletto (tarassaco) e bollite per almeno un’ora.
Scolate e filtrate il composto, aggiungete lo zucchero e bollite a fuoco lento fino a che non si rapprende come un miele comune.
Serve per spalmarlo sul pane a merenda, per guarnizione di dolci di ezio lucchesi

Share